Questo sito contribuisce alla audience di

Virus su landing pages d'attualita'

I virus si evolvono. Ma, soprattutto, riescono a moltiplicare esponenzialmente i loro canali di distribuzione. All’inizio erano veicolati dalle email. Poi, grazie, ai banner riuscivano ad[...]

I virus si evolvono. Ma, soprattutto, riescono a moltiplicare esponenzialmente i loro canali di distribuzione. All’inizio erano veicolati dalle email. Poi, grazie, ai banner riuscivano ad introfularsi nei nostri computer (e lo fanno ancora del tutto tranquillamente). Quindi, hanno optato per la via piu’ semplice: proiettarsi nei pc direttamente dal browser o, meglio, dalle pagine web. Erano pero’ quasi sempre legati ai soliti argomenti come il gioco, il sesso e il peer-to-peer. Adesso, i loro creatori hanno fatto un ulteriore salto in avanti: monitorano le ricerche e in base alla parole chiave piu’ gettonate creano landing-pages ad hoc le quali, tramite appositi algoritmi di search engine optimization, riescono a finire in cima ai risultati proposti dai motori di ricerca. L’allarme viene da WebSense, societa’ specializzata in protezione dati: diversi cyber criminali avrebbero gia’ approntato migliaia di pagine malevole da promuovere, tutte realizzate in base alle parole che abbiano attinenza con il fidanzamento del Principe William con Kate Middleton. Questi criminali digitali riescono a mixare le notizie e gli argomenti piu’ ricercati con le parole chiave con lo scopo, appunto, di manipolare automaticamente i risultati delle ricerche. In pratica, sempre secondo WebSense, la ricerca di notizie sta diventando addirittura piu’ pericolosa di quella riguardante la ricerca di contenuti per adulti: pare che all’incirca il 22,4 per cento delle ricerche di notizie rimandi proprio a questi risultati malevoli…