Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Desktop virtuale e sulle nuvole

    L’idea di creare un desktop virtuale on line era gia’ stata attuata ma, forse, era troppo in anticipo rispetto allo sviluppo della tecnologia. Adesso, a dare vita ad un ambiente operativo[...]

  • Decalogo per uffici stampa

    A spasso per la rete si fanno tanti incontri, quasi sempre piuttosto interessanti. Stiamo parlando, naturalmente, di siti e non di persone, per quelle, i siti di dating si sprecano :-) comunque, questa[...]

  • Manca poco alla Diaspora

    Quattro studenti americani hanno avuto un’idea: aprire una piattaforma sociale che sia open source. Ci si sono applicati, hanno visto che e’ possibile e che per realizzarla occorrevano almeno[...]

  • La gogna del ventunesimo secolo

    Che internet non diventi la “gogna del XXI secolo”. E’ l’appello di Ilse Aigner, ministro per la tutela dei consumatori in Germania. Tanto per cominciare, Aigner ha cancellato il[...]

  • Su Facebook, ritrova i figli rapiti

    La storia e’ quasi sicuramente stata romanzata da giornalisti e blogger, ma avendo fatto il giro del mondo, merita una piccola riflessione su come Facebook possa e stia cambiando la nostra vita. Mai[...]

  • Reputazione online, ai giovani interessa

    Sorpresa, i giovani stanno attenti alla loro reputazione online. La fascia d’eta’ che veniva ritenuta la meno accorta nella gestione dei propri dati su internet, quella fra 18 e i 29 anni, si[...]

  • Se sono gli utenti che rinunciano alla privacy...

    La privacy questa (s)conosciuta. Soprattutto per la maggioranza di coloro che utilizzano un account su Facebook. Molto deriva da quella sensazione, del tutto falsa, di gestire uno spazio personale e non[...]

  • In Israele vige l'anonimato online

    Internet deve restare regno dell’anonimato. Soprattutto in Israele. Lo ha stabilito, appunto, la corte suprema di Israele rigettando il ricorso di un esperto di medicina alternativa che chiedeva di[...]

  • La febbre della condivisione

    Il rispetto della propria privacy e’ sempre piu’ traballante di fronte alle azioni che noi italiani compiamo sui social network. Vogliamo far sapere quale film abbiamo visto, che libro abbiamo[...]

  • Rovinarsi la vita amorosa grazie a Facebook

    Frequentando Facebook ci si puo’ rovinare la vita, soprattutto quella amorosa, in diversi modi. Postando qualche cosa di sconveniente, si puo’ essere licenziati o sfrattati, oppure ci si[...]