Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Pubblicita' e corpi femminili

    E’ risaputo, che talvolta la pubblicita’ tenda a mercificare il corpo della donna. Negli ultimi vent’anni, questa tendenza sembra essersi affermata in diversi settori merceologici. A[...]

  • Blockbuster sul viale del tramonto

    Grazie alla rete la diffusione di informazioni sta varcando ogni frontiera. E lo stesso sta avvenendo per i file, soprattutto per quelli musicali. E, grazie al sempre maggior accesso alla banda larga da[...]

  • Il web sbarca in tv

    La convergenza fra web e televisione sembra avvicinarsi a passo spedito. D’altronde, pare che entro pochi mesi i telespettatori via internet arrivino ad essere ben un miliardo: ad oggi sono circa[...]

  • Cellulari, pericolosa diffusione fra i bambini

    In Italia, soprattutto grazie alla televisione, vengono continuamente trasmessi messaggi in grado di condizionare pesantemente gli stili di vita, le priorita’, le mode, il senso di appartenenza e in[...]

  • iTunes sulle orme di Dada e altri cloud music store

    I siti di condivisione di brani musicali come Dada, Play.me, Spotify e Rhapsody, pare stiano facendo riflettere iTunes o, quanto meno, lo stiano in un certo senso invitando ad evolvere i propri servizi. E[...]

  • Alle italiane piace farlo online

    Ma che cosa fanno le donne italiane in rete? C’e’ un rapporto Eiaa (Italian Digital Women Report) che ha esplorato le loro abitudini/attitudini. Tanto per cominciare la donne italiane con[...]

  • Il video virale della tv pubblica svedese

    Semplice e vincente. L’idea di Radiotjanst (in pratica, l’ente pubblico svedese che corrisponde alla Rai italiana) per fare pagare il canone d’abbonamento alla televisione e alla radio[...]

  • Inversione di tendenza per l'Adv

    Gli investimenti pubblicitari sui media tradizionali del nostro paese hanno invertito la tendenza negativa durante lo scorso novembre. Mentre l’adv online continua la sua lenta, ma costante,[...]

  • Mobile, piccolo mercato, grande futuro

    In generale, i media tradizionali stanno perdendo molto del loro fascino verso gli investitori pubblicitari. Dopo riduzioni che sfiorano il 25%, pare ci sia un timido ripensamento nelle ultime settimane,[...]

  • Rete, tv e adolescenti italiani

    I bambini italiani che oggi hanno fra i 12 e i 14 anni sono lasciati troppo soli. Per cui, trascorrono sempre piu’ tempo su internet e hanno aumentato la loro permanenza davanti alla televisione. Il[...]