Questo sito contribuisce alla audience di

Brignano, con un sorriso, accende il Natale

"È meglio accendere una candela piuttosto che maledire l'oscurità." Da questa frase di Madre Teresa di Calcutta prende spunto e titolo lo spettacolo di beneficenza con Enrico Brignano, "Accendiamo il Natale con un sorriso", che si tiene a Roma il 15 dicembre 2008.

Roma, Auditorium del Massimo
Via Massimiliano Massimo 1 (zona Eur)

ACCENDIAMO IL NATALE CON UN SORRISO
Lunedì 15 dicembre 2008, ore 21

Spettacolo di Beneficenza
con ENRICO BRIGNANO

e il corpo di ballo composto da:
Bianca Pazzaglia
Manuela Galgani
Tina Di Guida
Chiara Rosignoli

presenta il Presidente del Cral dell’Inpdap
Sergio Sarrocco

Serata di solidarietà dedicata all’infanzia in favore di:
Associazione La Caramella Buona
Fondazione Sue Ryder Onlus

Un evento organizzato dal Circolo Ricreativo Lavoratori INPDAP

Ingresso libero ad offerta con prenotazione obbligatoria al numero 06 3225044

“È meglio accendere una candela piuttosto che maledire l’oscurità.” Da questa frase di Madre Teresa di Calcutta prende spunto e titolo lo spettacolo di beneficenza con Enrico Brignano, “Accendiamo il Natale con un sorriso”, che si tiene a Roma il 15 dicembre 2008.
Lo spetacolo è promosso da C.R.L.I. (Circolo Ricreativo Lavoratori dell’INPDAP), che è la struttura aziendale che si occupa dell’erogazione dei servizi ricreativi e del tempo libero in favore dei dipendenti, dei pensionati e delle loro famiglie. Ma gli interventi non si esauriscono con le attività di tipo permanente: ogni anno si cerca di dare sostegno concreto ad organizzazioni che operano nel campo della Solidarietà soprattutto se diretta all’infanzia.
Anche quest’anno, per la settima volta, l’impegno sul Sociale si concretizza in un evento che tende a contribuire alla realizzazione di iniziative da parte di altrettante meritevoli Associazioni, dedicatesi rispettivamente alla lotta alla pedofilia (Associazione “La Caramella Buona”) e all’aiuto ai malati e disabili effettuato da un efficiente gruppo di volontariato (Fondazione Sue Ryder Onlus).
Lo showman Enrico Brignano, che sostiene l’iniziativa, ha accettato di essere protagonista della serata insieme con un corpo di ballo composto da 4 giovani e brave ballerine: Bianca Pazzaglia, Manuela Galgani, Tina Di Guida e Chiara Rosignoli.

Alcune note sulle Associazioni coinvolte…

Associazione “La Caramella Buona”
“Un bambino per crescere deve restare bambino”
Borsa di Studio La Caramella Buona Onlus per la lotta alla pedofilia
La Caramella Buona Onlus nasce con una particolare prerogativa: dalla parte dei bambini, Sempre. Da oltre dieci anni, infatti si adopera per fornire una adeguata conoscenza della pedofilia e, di conseguenza, a studiare ottimi strumenti di prevenzione.
Una ricerca del termine, ha evidenziato che fino al 19 la parola pedofilia non era adirittura menzionata nell’archivio ANSA, ciò denota chiaramente un atteggiamento di chiusura nei riguardi del fenomeno.
Attraverso corsi di formazione specifici, convegni e manifestazioni, la Onlus è riuscita ad occupare un posto di di rilievo tra le Istituzioni e la gente comune, abbracciando ad oggi oltre 15.000 sostenitori in tutta Italia.
Riconosciuta parte civile dai Tribunali italiani di alcuni dei più noti procedimenti giudiziari a carico di pedofili recidivi e promotrice di un innovativo progetto di legge, La Caramella Buona vanta di un personale altamente qualificato, a disposizione di operatori sul campo e pronto a fornire aiuto e consulenza, del tutto gratuita, a vittime e famiglie. Proprio in virtù di questa fondamentale presenza, riteniamo opportuno, se non doveroso, invogliare gli studenti e farli interessare a questo crimine sempre più diffuso. Stimolare, attraverso un discreto contributo economico, l’attenzione degli studenti verso un canale specifico e tecnico, permetterà di trattare il fenomeno sensibilizzando gli aspiranti borsisti.

Fondazione Sue Ryder Onlus
La Fondazione Sue Ryder Onlus è un’associazione di volontariato che ha avviato la sua attività in Italia su iniziativa di Lady Sue Ryder, nota in gran parte dell’Europa e del Mondo per il suo ruolo instancabile nell’alleviare la sofferenza di malati e disabili di tutte le condizioni.
Inoltre la Fondazione Sue Ryder Onlus offre gratuitamente in tutta la città di Roma, un Servizio di assistenza al lutto per persone che hanno subito una perdita, attraverso accessi domiciliari da parte di personale dedicato, gruppi di mutuo auto-aiuto e centro d’ascolto. Essendo una organizzazione umanitaria, la Fondazione Sue Ryder Onlus per sostenere la sua attività si avvale di una partecipazione alle spese assistenziali fornita dalla ASL RM/B, di offerte da parte di privati e dai proventi di varie iniziative di raccolta fondi. Inoltre, dal 1997 gestisce il “Sue Ryder Shop”, un piccolo negozio nel quartiere San Lorenzo che vende abiti e accessori usati in ottimo stato. Il ricavato della vendita di tutti gli articoli viene interamente devoluto a sostegno dell’attività di assistenza al malato.

Le categorie della guida