Questo sito contribuisce alla audience di

Luigi De Filippo: feste di Natale a teatro

Per oltre un mese, fino al 4 gennaio 2009, va in scena - a Roma, al Cometa - una commedia cult del teatro napoletano: “Quaranta ma non li dimostra”… un classico scritto da Peppino e Titina e ora portato in scena, con invariata comicità e presenza scenica da Luigi De Filippo

Teatro della Cometa
Roma, via del Teatro Marcello 4

dal 2 dicembre 2008 al 4 gennaio 2009

QUARANTA,
MA NON LI DIMOSTRA
di Peppino e Titina De Filippo
con
Luigi De Filippo

Ivana D’Alisa, Simona Di Nardo, Ingrid Sansone
Feliciana Tufano, Luca Negroni, Giorgio Pinto
Antonio Buonanno, Massimo Pagano, Tiziana Tirrito
scene Salvatore Michelino
costumi Maria Laura di Monterosi

regia
LUIGI DE FILIPPO

“Quaranta ma non li dimostra”: questa divertente ed appassionata commedia andò in scena per la prima volta nel 1933 al Teatro Sannazaro di Napoli interpretata da Eduardo, Peppino e Titina De Filippo.
Fu subito un grandissimo successo che contribuì in modo determinante all’affermazione del talento dei fratelli De Filippo sul piano nazionale. Commedia divertente poiché tratta con garbata ironia l’impegno del protagonista, don Pasquale, vedovo e padre di quattro figlie, a trovare marito alla sue figliole ed in particolare alla più grande di loro, Sesella, ormai quarantenne.
Commedia appassionata poiché è proprio il racconto della “passione” di Sesella verso le sorelle dell’amore rispettoso verso il padre, la casa, la famiglia e il ricordo della madre perduta, a esaltare questo personaggio di “zitella”, angelo della casa, e a farne la preferita del padre tanto ansioso di trovarle finalmente un marito. Non è la vicenda di una donna che, come si usa oggi, si è “rifatta” la faccia dal chirurgo plastico. È la storia di una donna importante, per il bene che riesce a dare a chi le sta vicino, anche a costo di sacrificare se stessa.
Luigi De Filippo, ormai riconosciuto come il più autorevole rappresentante del teatro napoletano di grande tradizione, dopo aver interpretato più volte e con grande successo negli anni passati questa commedia, la ripropone al pubblico d’oggi in questa nuova edizione, con il proposito di far conoscere una delle gemme più preziose del teatro dei De Filippo.
Un teatro sempre attuale, sempre coinvolgente perché racconta con umorismo, ironia e sofferta partecipazione la vita dell’uomo.
(Mo. Me.)

Le categorie della guida