Questo sito contribuisce alla audience di

Al Teatro Eliseo, riflessione sui diritti umani

Il sapore della cenere, dal 19 al 21 maggio 2009, è un momento di riflessione sui diritti umani. Voci di uomini che hanno lottato e continuano a lottare per affermare i diritti umani nel loro paese


TEATRO ELISEO
dal 19 al 21 maggio 2009

IL SAPORE
DELLA CENERE

di Ariel Dorfman

ispirato al libro “Speak truth to power”
di Kerry Kennedy
traduzione Alessandra Serra

regia, coreografia, costumi
Juan Diego Puerta Lopez

con
Ilenia Caleo
Piergiuseppe Di Tanno
Lydia Giordano
Giada Prandi
Ugo Piva
Maria Noemi Regalia
Alessandro Riceci
Ulisse Romanò

Chiara Tomarelli

con la partecipazione in video di
Piera Degli Esposti
Enrico Lo Verso
Alessandro Preziosi

“Il sapore della cenere” - al Teatro Eliseo dal 19 al 21 maggio 2009 - è uno spettacolo che intende regalare emozioni in grado di scuotere dal torpore.

Non vi sono personaggi. Gli attori prestano la loro voce e la loro emotività per restituire le esperienze di uomini e donne che hanno conosciuto la violenza, la tortura, la guerra.

Lo spazio visivo è un luogo astratto e spettacolare, uno scenario feroce dell’animo, che prevede l’interazione tra testo, musica e proiezione di immagini toccanti su un grande schermo scenografico.

La musica appare là dove la parola diventa respiro, in un susseguirsi di situazioni che stimolano fortemente l’immaginario del pubblico.

Mo. Me.

Le categorie della guida