Questo sito contribuisce alla audience di

Cometa Off: naso gogoliano per Palladino

Nell'ambito della rassegna "LET Liberi Esperimenti Teatrali", dal 17 al 19 febbraio al Teatro Cometa off va in scena Er naso, rielaborazione romanesca di Pierpaolo Palladino e Mario Moretti dell’opera Il naso di Nicolaj Gogol’


LET Liberi Esperimenti Teatrali - VI edizione
vetrina di drammaturgia contemporanea
e nuovi linguaggi scenici
a cura di Valerio Aprea e Franco Clavari

TEATRO COMETA OFF
17-19 febbraio ore 22.30

ER NASO
da Nicolaj Gogol
rielaborazione romanesca di
Pierpaolo Palladino e Mario Moretti

con
Pierpaolo Palladino

musiche
Pino Cangialosi

regia
Francesco Branchetti

Nell’ambito della rassegna “LET Liberi Esperimenti Teatrali” (giunta alla VI edizione), dal 17 al 19 febbraio al Teatro Cometa off va in scena Er naso, rielaborazione romanesca di Pierpaolo Palladino e Mario Moretti dell’opera Il naso di Nicolaj Gogol’. Pierpaolo Palladino, diretto da Francesco Branchetti, interpreta l’abate Corvallone alla disperata ricerca del suo naso misteriosamente fuggito. In questa rielaborazione la curia vaticana sostituisce la burocrazia zarista.

Nicolaj Gogol fu amante e conoscitore di Roma, dove abitò nel 1836. Conobbe il Belli e scrisse buona parte del suo “Le anime Morte”. L’ambientazione romana ben si presta a raccontare le ansie dell’ abate Corvallone, alter ego del Kovalèv gogoliano, che si agita alla ricerca del suo naso fuggito all’improvviso dal suo volto per girare libero per la città.

La curia vaticana sostituisce così l’analoga burocrazia zarista in un mondo in cui la forma e il buon nome in società sono l’essenza stessa dell’uomo.

Le categorie della guida