Questo sito contribuisce alla audience di

A Roma aperitivo con Eugenio Bennato

Al Convoglia (ristorante nella Stazione Termini) il 19 ottobre appuntamento con Eugenio Bennato che racconterà dal vivo le sue “storie dei briganti” ed intonerà il suo cavallo di battaglia scritto nel 1979 insieme a Carlo d’Angiò. L'appuntamento fa parte della rassegna "Libri & Spritz" che si tiene tutti i martedì a cura della rivista "Leggere:Tutti"



LIBRI & SPRITZ
a cura di “Leggere:Tutti”

Convoglia
19 ottobre – ore 18,30

aperitivo d’autore
con
EUGENIO BENNATO

autore di
Brigante se more

CONVOGLIA Viaggio di Sapori
Via Giovanni Giolitti 36 (Stazione Termini) - ROMA

Aperitivo con buffet 5 euro
(l’ingresso da’ diritto a uno sconto di 5 euro sull’acquisto del libro)

Nell’ambito della rassegna Libri&Spritz, iniziativa promossa dalla rivista di novità editoriali Leggere:tutti e da Convoglia Viaggio di Sapori - innovativo ristorante presso la Stazione Termini di Roma – martedì 19 ottobre, alle ore 18 e 30, avrà luogo la prima presentazione romana del nuovissimo libro di Eugenio Bennato, ““Brigante se more”” ((Coniglio editore, pp. 224 - € 14.00).

L’incontro, coordinato dal giornalista Gaetano Menna, vedrà la partecipazione dell’artista in veste di autore, saggista e cantautore.

L’opera edita dalla Coniglio Editore e presente in tutte le librerie italiane dal 7 ottobre, è infatti un viaggio di approfondimento nel Sud, a partire dalla narrazione evolutiva della ballata più celebre di Bennato, “Brigante se more”, divenuta un vero e proprio inno per migliaia di giovani legati al mondo della musica folk e popolare, e proseguendo verso una meticolosa analisi del fenomeno dell’emigrazione e del brigantaggio, cui Eugenio dedica da anni i suoi studi. Quella parte di storia “non ufficiale”, legata a tante storie di ribellione, lotta e non asservimento alla retorica di Stato, è infatti, in questo contesto, materia di approfondita ricerca.

In particolare, l’autore racconta la ribellione della gente meridionale all’invasione piemontese del 1860, ma dedica anche delle composizioni inedite all’affascinante e triste storia di alcuni tra i più combattivi briganti di fine Ottocento: Ninco Nanco, Carmine Crocco, Michelina De Cesare, personaggi dall’anima pura e implacabile che, vivendo le loro vite di battaglia e rapina, segnarono profondamente le divisioni e le lotte che sarebbero venute in quella che ancora conosciamo come Questione meridionale.

Bennato racconterà dal vivo le sue “storie dei briganti” ed intonerà il suo cavallo di battaglia scritto nel 1979 insieme a Carlo d’Angiò per lo sceneggiato televisivo L’eredità della Priora di Anton Giulio Majano, tradotto a tutt’oggi in decine di lingue e dialetti in tutto il continente.

E’ un periodo di grande attenzione per l’attività di Eugenio Bennato… oltre al suo libro si segnala la ristampa in cd, proprio in questi giorni, dell’album dei mitici Musicanova Quanno turnammo a nascere” (Canzoni sulle quattro stagioni di Eugenio Bennato e Carlo D’Angiò) nel pregevole cofanetto “Ethno-Folk Italia anni ‘70” della serie Universal Music Collection.

Le categorie della guida