Questo sito contribuisce alla audience di

Teatro San Raffaele: Pippo Franco si interroga sul destino

Il popolare attore romano, al Teatro San Raffaele il 19 novembre, ha proposto “Svalutation, divertentissima rappresentazione che lo ha visto da solo in palcoscenico. Un canovaccio “serioso” riempito di contenuti comici e divertenti, di ironia e comicità solare. La recensione

“Svalutation”. La recensione
In scena al Teatro San Raffaele il 19 novembre 2010

Pippo Franco, per una serata, ha abbandonato il Salone Margherita che da anni è la sua casa teatrale a Roma, per rappresentare al San Raffaele il nuovo spettacolo “Svalutation”. Al Salone Margherita tornerà dal 25 novembre 2010 al 27 febbraio 2011 per una nuova commedia di satira politica di Pier Francesco Pingitore: “A rotta di collo da Caino e Abele a Fini e Berlusconi”.

Ma torniamo al Teatro San Raffaele dove è stato in scena venerdì 19 novembre con una divertentissima rappresentazione che lo ha visto da solo in palcoscenico. Non c’è scenografia, solo una sedia ed un leggio. I riflettori lo lasciano in penombra a ragionare sul fine dell’uomo.

Le riflessioni “filosofiche” sono accompagnate da alcuni paradossali ma veri accadimenti umani che dimostrano che c’è il destino, il fato. Il tutto, ovviamente, in chiave umoristica ed ironica, con le battute esilaranti che contraddistinguono questo popolare artista.

L’attore, in questo contesto, non tocca, se non di striscio, il tasto della politica, non ironizza sull’attualità stretta.
La sua è più una riflessione, divertente ma malinconica (riso amaro), sul mondo che cambia, su una società che diventa invivibile per i più anziani; ciò per i repentini mutamenti sociali, tecnologici, di costume e di stile di vita che emarginano chi, per l’età, non è stato in grado di adeguarsi al nuovo che avanza.

Riflessione troppo seria per uno spettacolo comico? Ma il canovaccio “serioso” ed in penombra è riempito di contenuti comici e divertenti, di ironia e comicità solare, “a riflettori abbaglianti”.

Claudio Costantino

Le categorie della guida