Questo sito contribuisce alla audience di

Nasce il corso per aiutanti di Babbo Natale

Ogni giorno spuntano in giro per l’Italia corsi di qualsiasi tipo: dal corso di antiquariato a quello di yoga, dal tradizionale corso di chitarra a quello di creatività e ancora corsi di scrittura[...]

Ogni giorno spuntano in giro per l’Italia corsi di qualsiasi tipo: dal corso di antiquariato a quello di yoga, dal tradizionale corso di chitarra a quello di creatività e ancora corsi di scrittura e narrazione, di autostima, di ippoterapia, di astrocartomanzia, di canto gregoriano, di musical, ecc. L’elenco di questi corsi curiosi e strambi sarebbe lunghissimo da fare e la maggior parte di essi possono apparire inutili ai più.

Non sembra così inutile il corso che, in vista del prossimo Natale, è stato organizzato a Noventa di Piave, paese in provincia di Venezia. Si tratta di un corso per aiutanti di Babbo Natale e lo scopo è quello di preparare 40 persone che verranno impiegate come volontari in tre villaggi tematici che saranno aperti a breve, per far vivere l’atmosfera magica del Natale a grandi e piccini. Il corso, della durata di un mese e mezzo, avviato dall’associazione no profit “Magico Natale”, consiste in lezioni teoriche e attività pratiche e vanta l’autorizzazione dell’Accademia di Santa Claus di Rovaniemi, città della Lapponia finlandese patria di Babbo Natale.

Poichè di Babbo Natale ce n’è uno solo e vive a Rovaniemi, l’idea non è quella di diplomare replicanti del barbuto personaggio natalizio vestito di rosso, che - come spiega Ketty Amadio, presidente dell’associazione “Magico Natale” - spuntano a decine nelle città a dicembre, ma semplicemente dei suoi fedeli e capaci aiutanti. Le domande di partecipazione giunte all’associazione da tutta Italia e anche dall’estero sono state più di 300. Requisiti indispensabili per accedere al corso sono: essere maggiorenni, avere ‘buoni pensieri’, essere giocosi e saperci fare con i bambini. L’iscrizione al corso ha un costo simbolico di 25 euro per la copertura assicurativa. Le lezioni inizieranno il 19 ottobre.

Nella prima “Santa’s Helpers Academy” italiana verranno insegnati tutti i segreti per diventare un valido collaboratore di Babbo Natale. Gli aspiranti aiutanti impareranno i valori fondanti del pensiero di Santa Claus, le tradizioni più importanti legate al Natale, usi, costumi, flora e fauna della Finlandia ed anche una certa dose di termini finnici, grazie alla presenza di un insegnante madrelingua. Ci si addentrerà, inoltre, nella conoscenza delle mitologia di Santa Claus e degli elfi. Tra le varie materie di studio non potranno mancare l’arte del confezionare i regali e quella di prendersi cura delle renne. Le lezioni saranno svolte due volte alla settimana.

I villaggi di Natale saranno costruiti in perfetto stile lappone e accoglieranno scolaresche e famiglie. Sono previste, poi, serate con musica natalizia per coinvolgere i più grandi. A novembre partirà anche la “Elf School”, per i bambini che vorranno conoscere i segreti di Babbo Natale attraverso giochi, lezioni e video. Il clou del Natale 2009 si raggiungerà, però, il 20 dicembre, quando ci sarà la visita dell’unico e originale Babbo Natale, giunto in persona direttamente dalla Finlandia.

Le categorie della guida