Questo sito contribuisce alla audience di

Orson Welles ritorna al cinema in un film di Natale

La strana idea di riportare sul grande schermo Orson Welles darà vita ad un film in cui il grande attore e regista farà da voce narrante per una storia natalizia sul cane di Santa Claus.

Nel 1985, anno della sua morte, il grande cineasta Orson Welles registrò la traccia audio per l’audiobook di un racconto di Natale scritto dal suo amico Robert X. Leeds, intitolato “Christmas Tails”. Queste registrazioni verranno ora utilizzate come commento narrante per un film dallo stesso titolo, che uscirà nelle sale cinematografiche a Natale del 2011. Dietro il progetto c’è il nome della Drac Studios, nota compagnia di effetti speciali e trucco, che in passato ha lavorato a film come “Dracula”, “Mrs. Doubtfire”, “The Mask”, “Titanic”, “The Passion”, “Il curioso caso di Benjamin Button” e “Dylan Dog: Dead of Night”, di prossima uscita.

I cinque rulli audio con le registrazioni di Welles sono rimasti per anni semidimenticati sugli scaffali della casa di Las Vegas di Leeds, fino a quando, nel 2008, non giunsero voci dell’esistenza di questi nastri al presidente della Drac Studios, Harvey Lowry. Il quale, fiutando l’affare, si mise subito a indagare su di essi, fino a scovarli e a ottenere dagli eredi di Welles i diritti per l’utilizzo delle registrazioni allo scopo di realizzare un film. I nastri, rovinati dal tempo, sono stati quindi restaurati e digitalizzati.

La pellicola verrà girata in parte in live action e in parte sarà il frutto di animazione in computer grafica, tutto in 3D. La regia è stata affidata a Todd Tucker, esperto di effetti speciali, attualmente al lavoro come makeup designer al film “I Puffi 3D”, anch’esso in CGI. La trama alternerà la favola natalizia di Leeds alle vicende legate al ritrovamento dei nastri perduti.

La sceneggiatura, scritta da Matt Thompson e basata sul libro per bambini di Leeds, è incentrata sulle vicende del cane di Babbo Natale, impegnato nel radunare dei cani da slitta per sostituire le renne ammalate e garantire, così, la distribuzione dei regali durante la notte del 25 dicembre. Molte polemiche ci sono state all’uscita della notizia nei confronti della Drac Studios, rea di voler sfruttare la popolarità di Welles per un prodotto teoricamente mediocre. Ma questo sarà tutto da confermare quando il film arriverà al cinema. Peccato che il doppiaggio non permetterà a noi italiani di poter ascoltare la “risorta” voce del grande Orson Welles.

Le categorie della guida