Questo sito contribuisce alla audience di

"La Banda dei Babbi Natale" finalmente al cinema

Arriva nelle sale l'atteso film natalizio di Aldo, Giovanni e Giacomo, ambientato alla vigilia di Natale in un commissariato di polizia di Milano. Riuscirà a battere il cinepanettone "Natale in Sudafrica"?

La Banda dei Babbi Natale

Aldo, Giovanni e Giacomo non avevano mai fatto finora un film di Natale vero e proprio. Con le loro pellicole si erano trovati, però, sempre a gareggiare per conquistare l’incasso più alto ai botteghini durante il periodo natalizio. Tutta colpa dell’exploit del 1997 di “Tre uomini e una gamba”, che li aveva rivelati tra i pochi, assieme a Leonardo Pieraccioni, in grado di competere con il classico “cinepanettone” di turno.

Quest’anno, però, i tre comici lanciati da “Mai dire Gol” arrivano per la prima volta nelle sale con un film natalizio, grazie al loro ottavo lungometraggio dal titolo “La Banda dei Babbi Natale”. Lo fanno grazie ad una storia che si inserisce nella tradizione dei racconti di Natale, che va da “Canto di Natale” di Dickens a “La vita è meravigliosa” di Frank Capra, in cui il Natale è sfruttato come momento per fare i conti con la propria coscienza e con la propria vita.

“La banda dei Babbi Natale”, diretto da Paolo Genovese, si svolge proprio durante la vigilia di Natale. Aldo, Giovanni e Giacomo – uniti dalla passione comune per le bocce – finiscono in questura, accusati di essere tre ladri, dopo essere stati arrestati in flagranza di reato, mentre, vestiti da Babbo Natale, cercavano di entrare in un appartamento. Davanti al commissario di polizia (interpretata da Angela Finocchiaro), raccontano in flashback le loro vite complicate. Aldo, scommettitore incallito, è disoccupato ed è stato lasciato dalla fidanzata; Giovanni, veterinario poco affidabile, sta con due donne e due famiglie contemporaneamente; Giacomo, medico, vive nel ricordo della moglie scomparsa.

La sceneggiatura del film torna a costruire sui tre attori, come nei loro lavori più riusciti, dei personaggi che riprendono i loro caratteri classici. Inoltre i tre tornano finalmente ad una storia compiuta, dopo gli sketch di “Anplagghed al cinema” e del deludente “Il cosmo sul comò”. “La banda dei Babbi Natale” può essere definito una commedia sentimentale, con all’interno momenti thriller, visto che la vicenda viene ricostruita dalla fine attraverso una serie di flashback, che ci permettono di scoprire la verità.

Aldo, Giovanni e Giacomo sono circondati da un cast di grandi attori (oltre alla Finocchiaro ci sono Giorgio Colangeli, Cochi Ponzoni e Massimo Popolizio) e si avvalgono della collaborazione di Mina, che ha eseguito quattro brani appositamente per la colonna sonora del film. Da segnalare anche la presenza del volto televisivo di Mara Maionchi, nei panni della terribile suocera di Giovanni.

La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale

La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale

La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale

La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale La Banda dei Babbi Natale

La Banda dei Babbi Natale

Le categorie della guida