Questo sito contribuisce alla audience di

Come funziona un antivirus

E' diventato uno strumento praticamente indispensabile. analizziamo come l'antivirus viene in soccorso del nostro pc salvaguardandone la salute e il funzionamento

Quasi non ci accorgiamo della sua presenza, à lì buono da una parte, sembra quasi addormentato, in realtà compie una serie di operazioni che proteggono il nostro computer dagli attacchi dei virus di tutti i tipi.

Ne esistono di molti tipi, con caratteristiche differenti, quelli che utilizziamo comunemente sui nostri computer sono in perenne ricerca di virus sia all’interno della memoria RAm, sia nel disco rigido, ma soprattutto nel flusso di dati entranti e uscenti del nostro computer.

Come fa un antivirus a riconoscere un virus? Per semplificare il tutto possiamo affermae che ogni virus porta con sè una firma, ovvero una sequenza di caratteri univoca per quel virus, che lo identifica e distingue da tutti gli altri. Gli antivirus effettuano controlli specifici alla ricerca di queste firme.

Ogni antivirus ha al suo interno un database di firme, ovvero uno o più file contenenti l’associazione tra ogni virus e la sua rispettiva firma. Ogni volta che una firma viene individuata all’interno di un file, si un’email o di un flusso di dati, viene avvisato l’utente, il quale deve prendere una decisione: pulire il file o cestinarlo?

Da questa prima analisi emerge subito un fatto: ogni nuovo virus genera una nuova firma, per questo l’antivirus deve essere aggiornato per catturare i nuovi virus.

Non aggiornare un antivirus equivale a non averlo installato!

Le aziende produttrici di antivirus hanno intuito che non è sufficiente implementare un controllo delle firme per intercettare i virus; questa esigenza ha portato allo sviluppo del cosiddetto controllo euristico. il quale prevede che l’antivirus effettui un controllo sul funzionamento di qualsiasi applicazione, macro, o altri elementi potenzialmente attaccabili da un virus.

Nel caso in cui venga rilevato un malfunzionamento, o un comportamento che si discosta dalla norma allora l’antivirus genera un allarme all’utente, il quale viene informato che probabilmente un virus e’ riuscito ad infettare il computer.

Il metodo euristico rappresenta sicuramente il miglior modo per intercettare quei virus ancora sconosciuti.

I software antivirus hanno raggiunto dei prezzi decisamente abbordabili, se ne puo’ comprare uno per qualche decina di euro, e costituiscono un tool praticamente indispensabile per qualsiasi navigatore internet.

La lotta per la propagazione dei virus in rete comincia proprio da qui.

Le categorie della guida