Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Come presentare un progetto editoriale.

Domanda

come si fà a trovare chi pubblica con contratto,un proprio libro di lavori femminili compreso pasta di sale e altre paste di mia invenzione?Grazie per l'aiuto.

Risposta

Per far si' che un progetto editoriale venga preso in considerazione, dalle editoriali presenti in Italia, questo dovra' possedere alcune caratteristiche che lo rendano interessante.

Logicamente il fattore piu' "interessante" per una editoriale e' il fatto economico, ossia che il libro possa avere una buona vendita.

Comunque, in molti casi il fattore "novita'" e' prevalente e l'editore accetta il rischio di offrire un prodotto sconosciuto con la speranza di trovare una nuova fonte.

Purtroppo credo che in Italia i temi realmente "nuovi" sono pochi perche' in realta' sono proposte che hanno avuto gia' successo all'estero.

Un autore, dopo aver fatto uno schema del suo progetto, dovra' cercare logicamente l'editore e questo passo, almeno nel mio caso, e' iniziato in una grossa libreria cercando, tra i libri gia' pubblicati, gli indirizzi di tutte le editoriali che trattassero temi di hobbies.

E' importante nella ricerca, individuare il nome del responsabile del settore a cui indirizzare la proposta.

Se non e' scritto sui libri bastera' chiamare per telefono l'editoriale.

Il passo successivo e' quello di fare una breve lettera raccomandata (massimo una pagina o poco piu') in cui si presenta in linee generali il progetto, il motivo per cui si considera possa essere interessante pubblicarlo ed, per ultimo ma non meno importante, i dati personali con gli elementi che garantiscano l'editore sulla serieta' e capacita' dell'autore per elaborare e portare a termine la proposta.

In allegato alla lettera si inseriscono delle fotocopie a colori di alcune foto di oggetti perche possano essere valutati.

Poi viene il momento dell'attesa.

Se una proposta interessa si e' senz'altro contattati, se non interessa ci sara' semplicemente silenzio.

Credo sia inutile chiamare per telefono per vedere se c'e' interesse. Per esperienza personale il tempo che trascorre tra l'invio del plico ai primi contatti non e' superiore al mese.

Io fui contattata da quattro editori e ricordo che tutti mi chiamarono nella stessa settimana.

In quanto al contratto evidentemente verra' stipulato un contratto in cui verranno stabilite le percentuali sulle vendite.

Un libro senza contratto e semplicemente una truffa.

Altri progetti editoriali che non prevedono contratti ma che possono essere forniti come prestazione d'opera occasionale sono gli articoli sulle riviste femminili e di hobbistica.

Questi possono servire per prendere un primo contatto con il mondo editoriale e per essere forse anche notati da qualche editore in cerca di nuovi collaboratori.

Credo che nel tuo caso quello che puo' avere piu' interesse siano le paste di tua produzione sempre e quando la formula possa essere messa a disposizione dei lettori.

Spero di esserti stata di aiuto.

Monica.

mon*** - 19 anni e 11 mesi fa
Registrati per commentare