Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Differenze fra le varie paste sintetiche

Domanda

Mi potresti dire che differenze c'e' fra le varie paste sintetiche?

Risposta





Tutte le paste sintetiche in commercio sono dei polimeri composti da
PVC, riempitivi, plastificanti e stabilizzanti
.
La formula varia secondo il prodotto e dunque le loro caratteristiche si
differenziano. In Italia i prodotti piu' conosciuti sono:







Fimo
è una pasta sintetica che si cuoce nel forno di casa a 130 gradi
centigradi di temperatura per 15/ 30 minuti secondo lo spessore
dell'oggetto.

Nella versione CLASSIC
la pasta ha una consistenza relativamente dura da plasmare, permettendo
lavori più fini e precisi.








I colori non si modificano
durante la cottura. Per unire due pezzi di materiale bisogna fare una
certa pressione perche' la pasta non aderisce facilmente.

Dopo cotta mantiene una consistenza abbastanza
flessibile specialmente negli oggetti sottili.


La versione SOFT è di
consistenza più morbida e per questo più facilmente lavorabile.
Tale varieta' e' meno adatta a realizzare murrine di dimensioni minute
perche' i colori tendono a miscelarsi. Durante la cottura si potrebbero
presentare alcune crepe nei lavori
e i colori non sempre mantengono la loro tonalita'
dopo la cottura.







Cernit
è una pasta sintetica che si cuoce nel forno di casa a 110 gradi
centigradi
di temperatura per 15/ 30 minuti secondo lo spessore
dell'oggetto. E' anche possibile procedere alla cottura in acqua bollente.






Il Cernit si appiccica facilmente e dopo lunghe lavorazioni perde la
sua struttura (si affloscia).

Dopo cotto e' molto rigido ed
assume un aspetto "pietra".

Dopo la cottura gli oggetti hanno un aspetto
lucido
.

Se il materiale viene cotto a temperature diverse da quelle indicate alcuni
colori tendono a modificarsi.







Creall
Therm
è una pasta sintetica che si cuoce nel forno di
casa a 130 gradi centigradi di temperatura per 15/ 30 minuti
secondo lo spessore dell'oggetto.






E' un prodotto facile da plasmare.
I colori non si modificano
durante la cottura. Per unire
due pezzi di materiale bisogna fare una lieve pressione.

Il materiale dopo la cottura mantiene una consistenza
abbastanza flessibile specialmente negli oggetti sottili. E' indicato
per lavori fini e precisi.


Voglio ricordarti
che questi prodotti possono essere mescolati tra di loro.

In questo modo ottieni una pasta le cui caratteristiche saranno una via
di mezzo tra i prodotti mescolati.







mon*** - 20 anni e 9 mesi fa
Registrati per commentare