Questo sito contribuisce alla audience di

L'albero di Natale

Peccato debba morire dopo il Natale!

Si dice spesso che tanto sono piante allevate per fare questa fine,…ma è pur sempre una pianta, un organismo vivente! Possiamo provare a farlo sopravvivere?

Purtroppo i nostri alberi di Natale, quando non è addirittura una punta, ovvero una pianta già…”uccisa”, arriva nelle nostre case in condizioni oramai quasi disperate. quasi predestinata a morte sicura con l’estate. Zolle inesistenti, grossi tagli all’apparato radicale, settimane all’aria, al vento e (quando c’è) al sole. Le condizioni poi di secchezza dell’aria delle case in cui li teniamo danno spesso il colpo di grazia.

Avendo avuto cura di sceglierne una in condizioni non così drammatiche, e magari, avendogli dato un poco di acqua alemneo una volta nel periodo natalizio (limitando così fra l’altro la caduta degli aghi) possiamo però provare a farla sopravvivero, per averla nelle noster case con un punta di orrgoglio in più.

Tentar non nuoce.