Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • TOP TEN - SPETTACOLI AL 10 FEBBRAIO 2008

    Il teatro leggero della insolita coppia Micheli-D'Urso si installa al primo posto. Tiene come al solito Giuffrè. Escono di classifica i migliori spettacoli dell'anno: "Tre sorelle" di Castri e la "Trilogia" di Servillo.

  • LA TOP TEN DI DICEMBRE 2007

    Grande affermazione di Carlo Giuffre' col suo Sindaco. Il dato dell'attore napoletano, recentemente premiato da Rutelli in omaggio alla sua carriera, è però relativo solo alla piazza di Napoli. Al secondo posto lo splendido Cecov di Castri. In classifica, ma soltanto decima, "La trilogia" di Servillo.

  • TOP TEN DELL'ANNO 2006-07

    Ai primi due posti gli stessi artisti della scorsa stagione. La coppia Ferilli-Micheli trionfa con la "La Presidentessa", incalzata dal solito Salemme con una novità: "Bello di papà". Poi la solita lista di titoli tratti da film fortunati. Per avere un titolo di teatro vero occorre sfilare all'ottava posizione, dove si attesta "Questi fantasmi" di Eduardo con Silvio Orlando. Il quale non è che possa proprio essere considerato una bandiera del teatro. Insomma questa classifica è il segnale ben preciso della angosciante stitichezza della scena nazionale.

  • TOP TEN DI GENNAIO - GLI SPETTACOLI CON MAGGIORE INCASSO

    Al primo posto sbaraglia il campo "La Presidentessa" della coppia Ferilli-Micheli. Buona affermazione di Salemme, che si inserisce al secondo posto. Fra le nuove produzioni di questa stagione, da segnalare la riduzione dal "Gattopardo" di Barbareschi.

  • TOP TEN DI DICEMBRE

    Va alla grande il Liolà di Jannuzzo-Arcuri. Si conferma la tendenza del consenso a titoli tratti da film di grande successo. Unica novità l'ingresso del lavoro di Marcorè.

  • GLI SPETTACOLI TOP TEN DELLA STAGIONE

    Ed eccoci alla classifica definitiva di questa stagione, tutto sommato molto deludente. Una stagione caratterizzata dagli sciagurati tagli al Fus da parte del governo Berlusconi. Gli ipresari puntano sul sicuro. Attori e titoli collaudati. E allora, se proprio bisogna citare un titolo, segnaliamo Paola Cortellesi con il suo coraggioso monologo sullo scottante argomento del lavoro. "Morte di un commesso viaggiatore" regia Sciaccaluga e "Alcesti" regia Castri gli spettacoli di tradizione più interessanti. "Madre Coraggio" con la Crippa la più scottante delusione.

  • GLI SPETTACOLI TOP TEN DI MARZO

    Selezionati solo gli spettacoli riconoscibili nella categoria "prosa". "Psicoparty" di Albanese e "Anplagghen" di Aldo Giovanni e Giacomo non sono inclusi, perchè mi pare siano più riconducibili al genere cabaret. Si consolida in testa la corazzata Ferilli. Seguita a ruota dal solito Salemme. Terza una formazione molto "territoriale" come gli inossidabili Legnanesi. Le grandi rivelazioni dell'anno sono "Harry ti presento Sally" col duo Massironi-Ingrassia, e soprattutto la meravigliosa Paola Cortellesi con il significativo e intenso "Gli ultimi saranno gli ultimi". In leggera flessione Giuffrè.

  • TOP TEN DI GENNAIO - GLI SPETTACOLI PIU' VISTI

    Questa è la classifica in base alla media di spettatori a recita. Stravince - ovviamente - la Ferilli con la sua "Presidentessa". Balza prepotentemente agli occhi la presenza di attori come Bisio la straordinaria Coltellesi e la Marchesini, di grande popolarità televisiva, impegnati in performances di notevole spessore. Sorprende (e dispiace) la flessione di artisti legati alla tradizione napoletana come De Filippo e Giuffrè.

  • GLI SPETTACOLI PIU' VISTI A GENNAIO

    La bellissima commedia di Joe Orton in testa alla classifica di gennaio per numero di spettatori. E' una classifica che non tiene conto del numero degli spettacoli effettuati. Altrimenti il primato spetterebbe di gran lunga alla Presidentessa della Ferilli.

  • TOP TEN DI DICEMBRE

    La novità è che i napoletani non sono al vertice della classifica. Forse non solo perchè i grandi mattatori partenopei presentano tutti riprese. Si conferma la tendenza del pubblico a premiare spettacoli tratti da film fortunati.