Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10
  • IL CARTELLONE DEL MERCADANTE DI NAPOLI

    La seconda stagione dello Stabile napoletano si annuncia molto interessante. Dall'attesissimo Peter Brook alla novità di Moscato sull'opera della Ortese. Per finire all'indagine sul Pulcinella ad opera di Carpentieri.

  • L'ESTATE VERONESE

    Un attesissimo "Re Lear" con Herlitzka (foto). E un altrettanto atteso - ma con diverse e più inquietanti premonizioni - "Riccardo III" con Montesano.

  • IL CARTELLONE DELL'ELISEO DI ROMA

    Giuseppe Patroni Griffi ha presentato il Cartellone all'insegna della "pazza gioia". Molti spettacoli stimolanti. Tra cui "Due zittelle" per la regia del nuovo talento Emma Dante, e "Borsellino essendo stato" di Ruggero Cappuccio.

  • IL CARTELLONE DEL QUIRINO DI ROMA

    Il cartellone è all'insegna della "Tradizione contemporanea della scena". Un ossimoro abbastanza oscuro che forse vuole significare l'importanza della "convivenza" e della contaminazione.

  • IL CARTELLONE DEL VALLE DI ROMA

    Fedele alla sua tradizione, il bel teatro gestito dall'ETI, propone molte novità interessanti

  • Teatro Stabile delle Marche

    Ecco il Cartellone 2004-05 del prestigioso Stabile Marchigiano

  • PAMELA VILLORESI RICEVE IL PREMIO GASSMAN

    Giusto riconoscimento alla bravissima attrice. Il Premio è stato indetto dal sito internet Teatranti.it

  • TEATRO STORCHI DI MODENA

    Emilia Romagna Teatro Fondazione presenta il cartellone 2004-2005 del Teatro Storchi.Il nuovo cartellone torna a riproporre con forza il patrimonio classico, da Moliere a Goldoni, da Brecht a Pirandello, tutti riletti e vivificati da regie capaci di visioni potenti, fedeli e allo stesso tempo innovative. Il tentativo è, come sempre, quello di offrire l'eccellenza della produzione teatrale nazionale, i corpi e le voci dei grandi interpreti del mestiere di attore, senza mai dimenticare che andare a teatro, di questi tempi, resta una delle poche e irrinunciabili occasioni di incontro reale fra persone, con la sola mediazione dell'evento artistico a stimolare riflessioni, scambi di idee, di esperienze.