Questo sito contribuisce alla audience di

Ci risiamo Tagli a Fus e cultura

Risposta di Bondi: i tagli ci sono perchè il governo deve coprire il decreto legge sull'Ici.

Ci risiamo Tagli a Fus e cultura
I1 neo ministro per i Beni e le attività culturali può metterci tutta la buona volontà, però -come succedeva ai suoi predecessori con il precedente governo Berlusconi e con il precedente ministro Tremonti - anche Bondi deve sottostare alla minaccia o all’esecuzione bruta di tagli tremontiani al dicastero.
Avverte la Uil che gli “importi cosiddetti incrementali” previsti dalla Finanziaria per il 2008, aumenti automatici o quasi, vengono o eliminati o, quando va bene, ridimensionati.
Si parte dal Fus: sul Fondo unico dello spettacolo grava come primo incubo una sforbiciata di una cinquantina di milioni di euro dopo che il Fus era risalito, dopo i progressivi dimagrimenti sotto Berlusconi, a 511 milioni con Rutelli.
Rischiano ad esempio la costruzione del nuovo auditorium e teatro musicale del Maggio fiorentino, legato alle manifestazioni per i 150 anni dell’Italia, e il festival pucciniano di Torre del Lago (Lucca) pianificato per i 150 anni dalla nascita di Puccini. Quanto al cinema, reduce dal successo a Cannes di due film come Il divo e Gomorra, entrambi finanziati dallo Stato, potrebbe perdere per strada cinque milioni di euro, quelli a favore degli investimenti nel cinema chiamati tax credit: ciò non farà un baffo a cinepanettoni o flction, però ferirà autori del tipo Sorrentino o un Garrone.
Risposta di Bondi: i tagli ci sono perchè il governo deve coprire il decreto legge sull’Ici, sono meno sostanziosi di quanto dichiarato, il 6,78% per l’anno 2010 (ma la Uil conferma la propria versione), quelli al tax credit sono dolorosi e il ministro confida in un ripensamento.
Intanto Cerami, ministro ombra Pd, scrive a Bondi: Prodi e Rutelli avevano fatto detassare parte degli utili per chi investe nel cinema (tax shelter), la Commissione europea esamina il provvedimento a giorni, collaboriamo, il governo non interrompa l’azione.

Ultimi interventi

Vedi tutti