Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Del Bono: porto a teatro la Thyssen

    "Ci sono tanti luoghi, in Italia, dove il lavoro diventa opprimente, dove si è perso il concetto di etica, legato alla produttività"

  • INTERVISTA A STEFANO MASSINI

    Fiorentino, apprezzato da Ronconi che lo avuto come assistente alla regia, ha collezionato una serie di premi, a cominciare dal Tondelli. E' oggi uno degli autori giovani più apprezzati.

  • PROCESSO A DIO

    Un vero incontro-dialogo, senza esclusione di colpi, tra Dio e l'Olocausto, riflesso nella parabola biografica di Elga Hrsch, attrice ebrea di Francoforte che riesce a mettere alla sbarra lo stosso Creatore, inchiodandolo alle sue responsanbilità

  • IL RE MUORE DI NELLO MASCIA

    Nello Mascia è un attore completo. E' stato protagonista e promotore della migliore stagione del teatro napoletano, poi con i massimi registi italiani, scegliendo compagni di viaggio che ha aiutato ad emergere e della cui opera si è fatto testimone. A lui si deve, tra le altre cose, la larga frequentazione che il teatro italiano di oggi ha di autori come Raffaele Viviani e Manlio Santanelli. L'occasione di vederlo, al fianco di Alvia Reale, la fornisce il Teatro Eliseo, con il debutto de II Re muore tradotto da Edoardo Sanguineti da lonesco. Interpretato in compagnia di un quartetto di validi attori tra le scene di Maurizio Balò, lo spettacolo è un metaforico "apprendistato della morte" condotto da un Re decadente nel suo regno in rovina.

  • OBERDAN FORLENZA «Per il Teatro di Roma un pool di registi»

    Non solo Proietti - questo il nome circolato finora - ma anche Antonio Latella, Vincenzo Pìrrotta, Pippo Delbono, Marco Baliani, Massimo Castri, Gabriele Lavia...

  • Al cinema con la forza del teatro

    Toni Servillo si racconta ad Alain Elkann e rivendica la dignità del mestiere della recitazione

  • NELLO MASCIA: DALLA FICTION "CAPRI" A IONESCO

    Abbiamo incontrato il poliedrico attore napoletano alle prese con due amori: il piacere di recitare in televisione e la grande passione teatrale.

  • ALVIA REALE : L'ARTISTA, LA DONNA, L'ANIMA

    Intervista a una fra le più raffinate attrici italiane. Ciò che è venuto fuori è il ritratto di una artista consapevole del proprio vivere contemporaneo. E di una donna colma di entusiasmi e passioni. E custode di un'anima di finissimo cristallo trasparente.

  • Pugelli mette in scena "Antonio e Cleopatra"

    Il regista: «Racconto la passione l'ultima possibile, quella dell'età matura»

  • MARIANGELA MELATO IN FUTURO UN MONOLOGO DIRETTO DA RONCONI

    Personalmente mi ritengo una persona fortunata. Perché? Ma perché avere una grande passione è tutto, è qualcosa che ti fa vivere. Insomma: viva la passione!