Questo sito contribuisce alla audience di

Milo Manara - tra presente e futuro

In mostra a Cosenza circa 90 tavole di Milo Manara, incorniciate e complete di note informative, in bilico tra fumetto ed illustrazioni (04/07-04/09/2005)

Milo Manara - tra presente e futuro
Casa delle Culure, corso Bernardino Telesio 98, Cosenza
4 luglio-4 settembre 2005
Ingresso libero
Info: 0984795775, info@comicon.it

Ogni mostra di Milo Manara rappresenta un evento a sé, tante sono le chiavi di lettura e la vastità delle opere del Maestro veronese.
A Cosenza si è scelto di puntare sulla produzione attuale ed anche futura di Manara; la mostra possiede l’intelaiatura dell’esposizione nata a Napoli COMICON nel 2002 e itinerante da allora senza sosta, aggiornandosi e completandosi costantemente.
Nelle circa 90 tavole di formato diverso, incorniciate e complete di note informative, possiamo distinguere alcune sezioni principali, tra fumetto ed illustrazioni: le tavole originali dell’ultimo capolavoro I Borgia, oltre a quelle del recentissimo L’odissea di Bergman. Le tavole, dall’inusuale formato, mostreranno nel suo splendore la straordinaria “attualità” del Manara del terzo millennio, capace come pochi di delineare colori ed ombre, sensazioni ed erotismo. Con queste opere Manara si pone di fronte alla storia, la sua personale, con il riprendere quel Giuseppe Bergman, suo personaggio chiave ed alter ego che lo raffigura nelle sue storie più oniriche, qui alle prese peraltro con l’altrettanto mitica figura di Ulisse, da Omero a Joyce; ma anche quella con la S maiuscola, con la metaforica narrazione della famiglia romana e delle sue gesta di scandalosa modernità, descrizione che solo la mano di un altro genio, Alejandro Jodorowsky regista apolide e visionario, poteva rendere così magica e sostanziale al contempo. Ma altrettanto spazio sarà dedicato a Cosenza alle illustrazioni del prestigioso autore.
Non mancheranno poi gli ormai classici quadri ispirati dai film dell’amico e collaboratore Federico Fellini; geniali illustrazioni in un bianco e nero poetico e incantato dedicati agli immortali capolavori del regista riminese de La Dolce Vita ed I Vitelloni. Ed ancora, a completare il notevole numero di opere esposte, a Cosenza avremo una serie di illustrazioni, spesso inedite o poco viste, realizzate da Manara per il teatro, la pubblicità o per progetti ancora non ultimati; si tratta di disegni meravigliosi, spesso carichi di quella sensualità con cui l’artista ci sorprende sempre.

[CS]