Questo sito contribuisce alla audience di

Montagne a Fisarmonica

Un progetto editoriale e una mostra. Le montagne illustrate da cinque artisti di fama mondiale: Donata Dal Molin Casagrande, Florence Faval, Marzia Ghezzo, Svjetlan Junakovic e Javier Zabala. (18/12-29/12/2005)

Montagne a Fisarmonica
Auditorium Comunale, Piazza del Duomo, Belluno
18 dicembre-29 dicembre 2005
Orario: 16,30-19, chiuso il 24, 25, 26 dicembre
Ingresso libero
Info: 3470388088, info@basbleu.it

Montagne a fisarmonica: una scatola che raccoglie e racconta le montagne, illustrate da cinque artisti di fama internazionale. Donata Dal Molin Casagrande, Florence Faval, Marzia Ghezzo, Svjetlan Junakovic e Javier Zabala disegnano l’incantato mondo delle Dolomiti, attraverso personaggi, leggende e colori.
Il libro è pubblicato da Ducati Editore Parma, curato dall’associazione culturale Les Bas Bleu e promosso dal Parco Nazionale delle Dolomiti e dal progetto Gioventù dell’Unione Europea.
L’opera Montagne a fisarmonica racconta, in un cofanetto dall’interessante aspetto grafico, contenente 5 piccoli volumi con formato a fisarmonica, alcune fra le leggende delle Dolomiti (I Monti pallidi, Il sentiero del Matharòl, Il Vissinèl delle streghe, Le Anguanes e Il giardino delle rose), illustrate da questi artisti affermati in campo internazionale. Il libro propone due differenti chiavi di lettura: l’immagine attraverso cui lasciarsi guidare e coinvolgere nell’interpretazione della leggenda e la parola, che può essere scoperta sollevando una linguetta in corrispondenza di ogni tavola illustrata.
Montagne a Fisarmonica è anche una mostra, che attraverso le tavole originali dei cinque illustratori, realizzate con tecniche esecutive sempre differenti, racconta in modo suggestivo le leggende della montagna. La mostra avrà luogo a Belluno dal 18 al 29 dicembre 2005 (orario 16.30 – 19.00; chiusa il 24, 25 e 26 dicembre) presso l’Auditorium Comunale in Piazza Duomo.
Ad affiancare le opere ci saranno scenografie (a cura di Elisa Beordo e Marzia Ghezzo), musica (composta da Marco Mioli e Stefano Zatti), voce narrante (di Giuseppe Nitti) e un video (a cura di Igor Imhoff). Questi giovani artisti sono stati infatti chiamati ad esprimere atmosfera e magia di questa fantastica ambientazione.
Montagne a fisarmonica è un progetto nato dall’idea di raccogliere in forma scritta una parte della tradizione orale del nostro Paese e di sottoporla all’interpretazione di artisti stranieri, affinché la leggessero attraverso la loro cultura e quindi la illustrassero secondo le loro intuizioni. Il risultato è dunque una mediazione fra la cultura da cui proviene l’illustratore - con le proprie leggende, a volte simili alle nostre, a volte differenti - e quella da cui proviene il testo.

[CS]