Questo sito contribuisce alla audience di

Vittoria Facchini - Ti ho sempre odiato, lo sai, Pifferaio?

In occasione dei dieci anni di Hamelin, l'illustratrice Vittoria Facchini allestirà lo spazio dell’associazione con opere inedite (29/03-28/04/2006)

Vittoria Facchini - Ti ho sempre odiato, lo sai, Pifferaio?
Hamelin, via Zamboni 15, Bologna
29 marzo-28 aprile 2006
Orario: 10-14, lunedì, mercoledì e venerdì; 10-17, martedì e giovedì
Ingresso libero
Info: 051233401, mostre@hamelin.net

Mercoledì 29 marzo alle ore 19,30 presso Hamelin Associazione Culturale si inaugurerà la mostra di Vittoria Facchini, Ti ho sempre odiato, lo sai, Pifferaio?, alla presenza dell’artista e di Antonio Faeti, professore di Grammatiche della fantasia all’Accademia di Belle arti di Bologna.
In occasione dei dieci anni di Hamelin, Vittoria Facchini allestirà lo spazio dell’associazione con opere inedite, cimentandosi con le storie mai digerite, quelle che si odiano ma che, nonostante tutto, continuano ad esercitare su di noi un potere di attrazione e sono capaci di nascondere in sé grandi verità. La mostra, partendo dalla figura del pifferaio che incanta con il suono del suo flauto i bambini (ma anche i topi) di Hamelin, giocherà sul tema della seduzione, coinvolgendo tutti i nostri sensi, allettati dal fascino sottile di un profumo, di un accostamento cromatico, dal piacere della musica e non ultimo da quello delle parole e delle storie. Sempre restando sul filo dell’ironia e della dissacrazione che la caratterizzano, Vittoria Facchini stuzzicherà il pubblico, suggerendo antidoti per non lasciarsi trasportare o forse persuadendolo, sotto sotto, a cedere.
Vittoria Facchini è nata a Molfetta, in Puglia, nel 1969. Dopo la maturità artistica e la specializzazione a Firenze in grafica pubblicitaria ed editoriale, ha studiato illustrazione con Luzzati e Zavrel. Dal 1993 lavora negli ambiti della comunicazione visiva. Inizia a pubblicare libri per ragazzi nel 1998 con la casa editrice Fatatrac, con cui produrrà quattro titoli di cui è autrice del progetto, dei testi e delle illustrazioni: I maschi non mi piacciono perché (1998), Le femmine non mi piacciono perché (1998), Piselli e farfalline son più belli i maschi o le bambine? (1999), Quel mostro dell’amore (2000). Nel 2000 il Ministero della Cultura Italiana e Francese l’ha selezionata tra i 60 autori scelti a rappresentare l’Italia al Salone del libro di Parigi. Collabora come illustratrice per diverse case editrici fra cui Mondadori, Feltrinelli, Einaudi, Editori Riuniti e per l’associazione di medici volontari Tolbà di Matera e l’Abilità di Milano. Ha recentemente pubblicato per la nuova casa editrice Officina blu il libro La recitina del Santo Natale.
Da qualche anno affianca al lavoro di illustrazione una personale ricerca in campo pittorico.

[CS]

Link correlati