Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Attività in proprio

Domanda

Ciao Davide seguo sempre con molta attenzione la tua rubrica e ti ho gia scritto un paio di volte. Ora sono qui a chiederti una nuova informazione,molto semplice:sono dipendente e vorrei mettermi in proprio ma come molti il lasciare la sicurezza di uno stipendio sicuro mi frena un attimo;quindi vorrei cominciare la mia attività parallelamente al mio attuale lavoro e poi una volta avviata seguire solo quella. La domanda è:posso aprire la Partita IVA restando dipendente,visto che sarebbe più facile trovare clienti che non con la ritenuta d'acconto? Quali pratiche devo svolgere? E' obbligatorio iscriversi di nuovo all'INPS con una gestione separata o è possibile fare il cumulo con i contributi da lavoro dipendente? L'attività da svolgere sarebbe essenzialmente di consulenza informatica. Ti ringrazio in anticipo. Cordiali saluti. Mauro Cucchi

Risposta

Ciao Mauro,
capisco tutti le tue incertezze, comunque se credi in quello che vuoi fare non ci pensare troppo!!
Per quanto riguarda le tue domande sulla partita I.V.A. il problema fandamentale stà nel tuo contratto di lavoro.
Normalemente non sono previsti altri tipi di attività, ma non è detto che possano avallare una tua eventuale richiesta di svolgere altri lavori.
Sostanzialmente devi solo vedere cosa prevede il tuo contratto e se c'è disponibilità da parte del tuo datore di lavoro.
Una volta ottenuta l'autorizzazione oltre alle normali pratiche per ottenere la vera e propia partita I.V.A. sarà necessaria una nuova iscrizione all'INPS.
Gli ostacoli non sono tanti, non ti far spaventare!!!

Ti ringrazio per avermi contattato.
A presto, Davide.

m.c*** - 20 anni fa
Registrati per commentare