Questo sito contribuisce alla audience di

Borobudur - 4^ parte

Il Borobudur, un immenso monumento buddista costruito nell’isola di Java a partire della fine del VIII secolo, non ha eguali nel mondo, per via delle sue dimensioni e della magnificenza dei bassorilievi. Dichiarato patrimonio mondiale dalla UNESCO tra il 1975 e il 1983, è popolarissimo in Oriente.

Vista da lontano la figura del Borobudur è, tutto sommato, abbastanza semplice, ma i corridoi che il fedele (o il turista) deve percorrere sono ricchi di bassorilievi e di sculture: ve ne sono 1500 che rappresentano la vita del Buddha e 1212 di ornamento, in particolare questi ultimi documentano anche molti aspetti della vita giavanese, almeno così come doveva essere nel periodo a cavallo tra l’VIII e il IX sec. Le gallerie compongono un labirinto di 5 chilometri. Lungo le loro pareti sono disseminati 8.000 metri quadrati di bassorilievi. E i dettagli infiniti di questi costituiscono una delle maggiori attrazioni. Sono 1500 i pannelli della storia di Buddha, a cui vanno aggiunti 1200 pannelli di puro decor. Ogni Buddha è leggermente diverso, ma proietta sempre un’aria di serenità. Nell’insieme essi costituiscono una gigantesca enciclopedia del sapere buddista, in quanto abbracciano non soltanto religione, ma anche storia, arte, filosofia, arti marziali, agricoltura, commercio, danza, persino abbigliamento. Ma anche all’occhio più profano risalta subito la giungla di immagini mitologiche, la folla di divinità che si accalca in questo universo in cui Buddha e Shiva sono la stessa divinità.

Sul tempio ci sono anche più di 400 immagini del Buddha e 72 statue, sempre raffiguranti il Buddha, sono coperte da stupa e sono visibili solo attraverso fessure; si ritiene che toccare un piede del Buddha all’interno di uno stupa porti fortuna. Le tre aree di forma circolare nella parte superiore (dalla quale si ha una stupenda panoramica di tutta la vallata) rappresentano il mondo del nulla totale, mentre lo stupa centrale simboleggia il Nirvana: “Non più desideri, non più dolori”. Arrivato in cima al Borobudur il fedele (o il turista) avrà percorso ben 6km.

Uno degli ingressi alla base del tempio. Qui parte una delle scalinate.

Ultimi interventi

Vedi tutti