Questo sito contribuisce alla audience di

L'Unicef: Beslan dopo sei mesi ancora acuto il TraumaPsicologico

A sei mesi dai tragici eventi che sconvolsero la città di Beslan, tra l'1 e il 3 settembre del 2004, con la morte di 331 persone, tra cui 172 bambini, restano gravi le ripercussioni sulle comunità colpite; in particolare, è acuto il trauma psicologico cui è ancora oggi soggetta la popolazione di Beslan, non solo i ricoverati o i feriti, ma tutti i sopravvissuti e i familiari delle circa 1.200 persone prese in ostaggio. I bambini hanno pagato il prezzo più alto, come vittime predestinate del massacro e come soggetti più deboli e indifesi che devono sopportare i traumi conseguenti.

Ultimi interventi

Vedi tutti