Questo sito contribuisce alla audience di

Indonesia, critiche sui soccorsi a Sulawesi

Caos nel Sulawesi. Le notizie del Boeing si intrecciano tra gli ultimi aggiornamenti sul disastro del Traghetto nell'isola di Giava.

Non è ancora stato individuato dai soccorritori indonesiani il relitto dell’aereo dell’Adam Air scomparso dai radar nel pieno di una tempesta. Lo ha ammesso il ministro dei Trasporti Hatta Radjasa che ha dovuto smentire le precedenti notizie sul ritrovamento. Il Boeing 737-400 della Adam Air era partito lunedì dall’isola di Giava con 96 passeggeri e 6 membri di equipaggio.

Il governo indonesiano ha mobilitato mezzi aerei, navali e terrestri per localizzare i rottami dell´aereo, che era in volo tra l’isola di Giava e l’isola di Sulawesi (ex Celebes). Intanto la stampa indonesiana e i familiari delle persone a bordo del Boeing hanno accusato le autorità di superficialità e d´inefficienza per avere annunciato, «non soltanto al Paese, ma al mondo intero», il ritrovamento dei rottami dell’aereo e che vi erano 12 superstiti. Salvo, poi, essere costrette a fare un’imbarazzante marcia indietro.

Proprio dodici sono i superstiti del naufragio del traghetto, affondato quattro giorni fa al largo del Borneo, trovati vivi su una piattaforma petrolifera. L’hanno annunciato ufficiali della marina. I superstiti, tutti uomini, sono stanchi ma vivi e saranno riportati a terra, ha precisato il portavoce della marina, il tenente colonnello Tony Syaiful, che dirige le operazioni di soccorso. La piattaforma sulla quale hanno trovato scampo si trova a circa duecento chilometri dal luogo del naufragio.

Il colonnello della marina Jan Simamora, capo delle operazioni di ricerca, ha confermato l’informazione. Secondo le autorità, 628 persone erano imbarcate nel traghetto affondato venerdì scorso dopo essere stato investito da un violento temporale tra Borneo e Giava. Almeno 212 persone che sono riuscite a salire sulle scialuppe di salvataggio o si sono aggrappate a relitti sono state portate in salvo. Ma circa 400 persone sono tuttora considerate disperse, ha detto il colonnello. Finora, soltanto dodici corpi sono stati recuperati.

(fonte: l’Unità 03.01.2007)

Ultimi interventi

Vedi tutti