Questo sito contribuisce alla audience di

Terremoto Magnitudo 7.9 - 13.09.2007

Nuovo allarme tsunami.. la paura torna nei territori già devastati dal terremoto del 2004.

Una violenta scossa di terremoto ha fatto tremare l’Indonesia. Il sisma di magnitudo 7.9 della scala Richter ha fatto oscillare i grattacieli di Giacarta e provocato danni nella parte occidentale dell’arcipelago indonesiano. L’epicentro è stato localizzato a 159 chilometri a sudovest della città di Bengkulu capoluogo della provincia omonima sull’isola di Sumatra a dieci chilometri di profondità. La scossa è stata avvertita distintamente della popolazione che alle 18:10, ora locale (13:10 ora italiana) era riunita in preghiera per l’inizio dei festeggiamenti del Ramadan. Non ci sono notizie di vittime al momento. Ma dalla testimonianza di un poliziotto intervistato da una radio locale la popolazione, in preda al panico, ha cominciato a cercare di allontanarsi dalla costa con tutti i mezzi possibili. Secondo le prime testimonianze il terremoto è stato avvertito fino in Malaysia, Singapore e Thailandia. Alcuni edifici di Padang, capoluogo della provincia West Sumatra sono crollati, le linee telefoniche sono state interrotte. Subito dopo il sisma è stato lanciato un allarme tsunami anche dall’Inida e dalla Malaysia entrambi colpiti dal devastante terremoto e maremoto del 26 dicembre del 2004 che è costato la vita a 230mila persone.

Al momento sembra che un’onda anomala di modesta intensità si sia abbattuta sulle coste sud - occidentali dell’Indonesia, nella zona dell’epicentro del sisma. Lo ha reso noto il Centro americano di allerta tsunami nel Pacifico, secondo quanto riferisce la Cnn. Secondo l’istituto di geofisica e vulcanologia (Ingv) il rischio tsunami sarebbe reale trattandosi di un sisma superficiale e quindi in grado di generareonde anomale. Il capo dell’agenzia meteorologica indonesiana, invece ha dichiarato passato lo stato d’allerta.

Nel frattempo il governo di Nuova Delhi ha diffuso l’allarme per le isole Andamans e Nicobar, già colpite nel 2004. Quello di Kuala Lumpur ha fatto altrettanto per la zona nord del Paese. E i servizi meteorologici hanno diffuso un comunicato in cui si raccomanda la popolazione di restare lontana dalle spiagge negli Stati di Perlis, Kedah, Perak e Penang».

(fonte ansa 13.09.2007)

Ultimi interventi

Vedi tutti