Questo sito contribuisce alla audience di

La Caritas pronta ad intervenire.

Jack de Groot, Direttore della Caritas Australia, ha dichiarato: “..saremo pronti a mettere a disposizione la nostra competenza e le nostre risorse, umane ed economiche.."

La Caritas pronta all’intervento per il terremoto in Indonesia Giacarta (Agenzia Fides) - Mentre nella parte meridionale dell’isola indonesiana di Sumatra continuano a registrarsi scosse di assestamento, dopo il forte terremoto del 12 settembre - tanto che le autorità locali hanno lanciato un nuovo allerta tsunami - la Caritas, già largamente impegnata nella zona, in seguito ai disastri naturali degli anni scorsi (tsunami, terremoti, eruzioni vulcaniche) tiene sotto controllo la situazione per stabilire eventuali interventi diretti.
In Indonesia i volontari cattolici della Caritas sono stati fra i primi a portare soccorsi alla popolazione di Sumatra, prevalentemente musulmana, in passato duramente colpita da eventi sismici e dall’attività vulcanica. Aiuti diretti sono venuti anche dalla Caritas Australia che, in occasione del terremoto dei giorni scorsi, ha reso nota la propria disponibilità. Jack de Groot, Direttore della Caritas Australia, ha dichiarato: “Fortunatamente per ora i resoconti della Caritas locale non sono così gravi. Ma se lo diverranno nelle prossime ore, saremo pronti a mettere a disposizione la nostra competenza e le nostre risorse, umane ed economiche. Va considerato che, dopo un evento sismico, vi sono sempre scosse di assestamento e possono accadere altri disastri.
Con i nostri partner nella regione teniamo sotto controllo la situazione e saremo preparati a intervenire”. Il network della Caritas internationalis ha disposto un responsabile per l’area del Sudest asiatico e del Pacifico, che raccoglie informazioni e tiene costantemente aggiornate la Caritas nazionali dell’area sulle necessità. Attualmente il governo indonesiano ha disposto un servizio di Protezione civile e ha previsto in alcune zone l’intervento dell’esercito per offrire aiuto alla popolazione colpita dal sisma. Se, in seguito, sarà richiesta anche l’assistenza umanitaria internazionale, la Caritas è già in allerta.

(Agenzia Fides 14/9/2007)

Ultimi interventi

Vedi tutti