Questo sito contribuisce alla audience di

Clima: Al Gore a Bali, emergenza è ora

Non sarà la vita dei nostri figli o nipoti ad essere influenzata dal clima, ma già la nostra. Non possiamo più rimandare le decisioni attinenti alla riduzione delle emissioni.

NUSA DUA-BALI (INDONESIA) - Non i nipoti, non i figli, “ma noi, la nostra generazione”, l’emergenza clima sta influenzando “ora” la nostra vita. Così il neo premio Nobel Al Gore sI e’ presentato al summit Onu sui cambiamenti climatici in corso a Bali davanti a una gremita platea che, al suo arrivo, gli ha dedicato una standing ovation con scrosciante applauso.

Al Gore ha rotto il ghiaccio raccontando un episodio divertente. Si trovava con un amico all’aeroporto di Los Angeles e mangiava un panino quando una signora passa e gli dice: “Se si tingesse i capelli di nero sembrerebbe proprio Al Gore”.

”Non vorrei che proprio il mio Paese fosse responsabile dell’insuccesso di questo vertice”. Lo ha detto il Nobel AL Gore al summit di Bali sul clima. Fra due anni, ha aggiunto, accolto da un rumoroso applauso ”Gli Stati Uniti sono destinati a cambiare radicalmente”. ”Non pensate solo alla Casa Bianca - ha detto a un pubblico con molti piu’ ambientalisti che rappresentanti diplomatici - guardate al Congresso e alla legislazione ambientale che ha recentemente varato. Guardate agli Stati americani che hanno fatto altrettanto. Guardate ai 250 business leader che hanno chiesto pubblicamente di avere tagli obbligatori alle emissioni”.

Ultimi interventi

Vedi tutti