Questo sito contribuisce alla audience di

Psipce - Simulatore circuitale

E' il simulatore circuitale più usato dagli enti accademici in tutto il mondo. Un ottimo strumento di supporto alla didattica per gli studenti.

Spice è un programma simulatore di circuiti sviluppato nei Laboratori di Ricerca per l’elettronica dell’Università della California, Berkeley.
Benchè esistano altri simulatori più sofisticati e più completi nessuno di questi è accessibile come Spice, che pertanto è il più usato nelle Università di tutto il mondo ma anche a livello industriale.

Spice sta per Simulation Program with Integrated Circuit Emphasis. Oggi tutti i principali fornitori di software CAD/CAE offrono una versione arricchita o supportata di Spice.
La versione di Spice comunemente usata in ambito Univesitario è quella per personal computer: PSPICE.
Essa è distribuita dalla Cadence.

Attualmente è disponibile una versione per gli studenti, scaricabile gratuitamente, che non presenta limitazioni a meno di un limite massimo per il numero di nodi del circuito da realizzare. Ma cio non è un problema in quanto uno studente non arriverà mai a realizzare un cicuito con un numero elevatissimo di nodi.

In generale Pspice può analizzare circuiti contenenti fino a 130 elementi e 100 nodi. Il programma conduce l’analisi del circuito per mezzo dell’analisi nodale ed è per questo necessario non dimenticarsi mai di inserire il nodo di massa, che funge da riferimento per l’algoritmo di risoluzione.
Pspice può realizzare principalmente tre tipi di analisi sui ciruciti:
- Analisi in continua
- Analisi per piccoli segnali in alternata
- Analisi in transitorio
Ed inoltre può calcolare le funzioni di trasferimento, la trasformata di Fourier ed altre funzioni di “manipolazione dei segnali”.
Per realizzare il circuito si può scegliere di scrivere personalmente il codice descrittivo del circuito oppure usare il comodissimo editor grafico che permette di montare il circuito senza scrivere nessun codice.

Bisogna notare inoltre che un software di simulazione circuitale è utilissimo quando si vuole condurre un’analisi di tipo parametrica sul circuito.

Ritengo che per uno studente di ingegneria, in particolar modo per gli iscritti alla classe dell’ingegneria dell’informazione, il software Pspice è un valido strumento di supporto alla didattica che può essere di ausilio nello studio dei circuiti, soprattutto per quello non lineari.
Personalmente l’ho usato tantissimo quando mi sono avvicinato allo studio dei circuiti non lineari per verificare che quanto facessi fosse corretto.