Questo sito contribuisce alla audience di

Studia ingegneria elettronica online - Salerno

Girovagando tra i gruppi di Yahoo.it abbiamo trovato quello degli studenti della facoltà di ingegneria elettronica dell'Università degli Studi di Salerno

Abbiamo intervistato Raffaele Raimo, fondatore del gruppo di studio ieus@yahoogroups.com 

Raffaele Raimo è nato il 24 ottobre del 1982 a Torino. In tenera età si è trasferito in provincia di Avellino e ivi risiede. Nell’anno scolastico 2000/2001 ha conseguito il diploma di perito tecnico industriale. Attualmente è studente di ingegneria elettronica presso l’Università degli Studi di Salerno. E’ appassionato di giochi multiplayer e profondo conoscitore di pc e web.

1) Di cosa si occupa il gruppo che gestisci su yahoo? A chi è rivolto?

Il gruppo ha come fine quello di trovare facilmente un contatto nei momenti di maggiore difficoltà di uno studente. Insomma quante volte ognuno di noi si è trovato di fronte ad un dubbio che poteva essere risolto solo con l’aiuto dei propri amici o colleghi?!!?.. e quante volte questi risultavano irragiungibili??.. beh il gruppo lavora come un forum,qualcuno pone una domanda e gli altri utenti lo rispondono quando ne hanno l’opportunità attraverso la semplice email oppure entrando direttamente nella sezione Yahoo dedicata.

2) Quando e perchè hai deciso di fondare questo gruppo?

Io ed un mio amico (n.d.r: l’amico sarei io :-P) abbiamo deciso di fondare questo gruppo pochi mesi fa. Il perchè sostanzialmente l’ho spiegato prima,ma posso aggiungere che un altro motivo è quello di scambiare appunti o documenti trovati su internet utili al superamento di qualche esame del corso di laurea di ingegneria elettronica.

3) Cosa possono fare e cosa in relatà fanno gli iscritti al gruppo?

Gli utenti ricevono un’email per ogni messaggio inserito nel forum e possono rispondere a questo messaggio anche attraverso l’email,senza necessariamente entrare nella sezione dedicata. Inoltre possono caricare documenti fotografie e altri files da rivolgere all’attenzione del gruppo. In realtà devo dire che non tutti gli utenti partecipano calorosamente alla sezione e sembra che a stento rispondano a qualche post che loro ritengono interessante o poco più,secondo me è ancora poco accettata la pratica di trovare risposte sul web ai propri quesiti, la si vede come una pratica perditempo. Io al contrario ritengo che quei 5 minuti che si impiegano per la ricerca di qualcosa sulla rete o quel minuto che occupa l’invio di un’email al proprio gruppo di lavoro può essere molto di aiuto.

4) Tra gli iscritti c’è il desiderio di aiutare chi pone un quesito? Si riesce a creare una forma di dibattitto e approfondimento sull’argomento?

Sì penso di sì..tuttavia come ho già detto ci si avvicina ancora poco al web quando si tratta di risolvere i problemi o trovare comunque delle soluzioni alternative. E’ questa poi la causa per cui nn si riesce a creare un dibattito o un approfondimento sugli argomenti, se non solo con alcuni e sempre i soliti utenti.

5) Esiste una forma di interazione reale fra gli iscritti?Si conoscono tutti?

Beh,il nostro gruppo è stato fondato soprattutto per eliminare le distanze tra gli utenti ed unire in un solo contesto le idee di ognuno di noi senza dover fare mille telefonate.Generalmente quindi si conoscono tutti.

6) Ritieni che iniziative come la tua siano un valido supporto alla didattica?

Sì penso proprio di sì. Iniziative come queste nn fanno altro che unire la cultura e l’esperienza di ognuno di noi per la risoluzione di quesiti o semplicemente per la ricerca di soluzioni nuove,alternative,ottimali a
patto però che ci sia in ognuno di noi la volontà di imparare e di “integrare” la nostra cultura con le altre..dico integrare perchè nessuno deve pensare di risolvere un problema facendo affidamento solo su questi mezzi,credo che sia comunque indispensabile una minima preparazione sugli argomenti trattati.

7) Ritieni che un gruppo come il tuo sia maggiormente utile per i ragazzi di un grande ateneo?

Certo..io penso che l’unione faccia la forza purchè quest’unione lavori verso obiettivi comuni.Quindi quanto più sarà il numero di iscritti maggiori saranno le probabilità di successo poichè maggiori saranno i contributi alla causa.. tuttavia bisogna saper coordinare bene tutto il sistema altrimenti si corre il rischio di peggiorare la situazione. Magari per quanto riguarda i gruppi la guida di persone più esperte potrebbe aiutare a lavorare nel senso giusto,a trovare soluzioni che effettivamente siano efficaci, piuttosto che selezionare documenti o materiali che siano veramente utili allo studente..ecc ecc..

8) Spiega ai nostri utenti come fare per iscriversi e partecipare al tuo gruppo

Per quanto riguarda il mio gruppo basta andare su Yahoo.it,entrare nella sezione gruppi e ricercare il gruppo “IEUS”, dopodichè effetutre la registrazione e aspettare che un moderatore vi abiliti a frequentare il gruppo. Penso comunque che le informazioni fornite da yahoo stesso siano più esaustive delle mie.. quindi vi rimando a quelle..