Questo sito contribuisce alla audience di

Open Shortest Path First

Un instradamento di tipo link state. Riassunto del capitolo quattordicesimo del libro "Reti di Telecomunicazioni" (autore: Achille Pattavina, edito da: McGraw-Hill). Ottimo per gli studenti dell'area dell'ingegneria dell'informazione


questo intervento è stato realizzato da lazrus@libero.it

OpenShortestPathFirst: adotta un instradamento di tipo link state, in cui ogni router valuta la distanza verso i router adiacenti e comunica questa informazione attraverso mess ‘link state update’.

Ogni router che riceve messaggi lsu li rilancia verso tutte le porte esclusa quella di provenienza. Lsu utilizza un riscontro LS Acknowledgement. Ogni router registra l’identità dei mess transitati,che sono caratterizzati da diverse metriche di costo(n° salti,throughput,affidabilità,ritardo),quindi supporta diversi tipi di servizi TypeOfService. L’instradamento del pacchetto IP ricevuto può allora avvenire sulla base del parametro TOS(Es:massimizzare il troughput,minimizzare il ritardo,ecc..)

OSPF consente anche di effettuare un bilanciamento dinamico del carico nel sistema(percorsi), adottare scambi autentificati tra i router per la sicurezza, definire all’interno del sistema una struttura gerarchica nelle quali si posso adottare OSPF con metriche diverse.

L’albero delle min distanze si fa attraverso Djikstra.Ogni nodo ricevuto il messaggio di LSU si fa l’albero

Il formato dell’header indica anche il tipo di messaggio, è previsto anche il messaggio “database description” che il router usa al momento del cambiamento della topologia di rete. I messaggi OSPF sono direttamente trasportati nel playload del pachetto IP,utilizzando un indirizzo ip multicast.