Questo sito contribuisce alla audience di

Bootp e Dhcp

Bootp e Dhcp sono protocolli di controllo utilizzati per i server rarp. Riassunto del capitolo quattordicesimo del libro "Reti di Telecomunicazioni" (autore: Achille Pattavina, edito da: McGraw-Hill). Ottimo per gli studenti dell'area dell'ingegneria dell'informazione


questo intervento è stato realizzato da lazrus@libero.it

 

Bootp e Dhcp: I server rarp devono essere sempre presenti nella sottorete e non possono fornire altre informazioni in aggiunta all’indirizzo IP. L’alternativa è utilizzare i Bootp che utilizzano datagrammi IP e il protocollo di trasporto UDP. Questo messaggio viene indirizzato a una porta predefinita UDP (bootp client), utilizzando ancora un indirizzamento ip in broadcast. Solo la stazione richiedente, che aveva mandato una richiesta bootp  ad una porta UDP (bootp server), utilizzerà le informazioni fornite per attivare le comunicazioni in rete. L’assegnazione degli indirizzi ip è statica (bisogna sempre ricevere le stesse info ogni volta che ci si connette)e per renderla dinamica si usa il Dhcp basato su una assegnazione manuale, automatica o dinamica per un intercallo di tempo.