Questo sito contribuisce alla audience di

Analisi di strumenti per endodonzia - Attività sperimentale (1)

Tesi di laurea dell'ingegner Lapo Vitali in "Analisi delle sollecitazioni torcenti in strumenti per endodonzia durante il trattamento canalare" presentata al XXX Convegno Nazionale AIAS tenutosi ad Alghero (SS) dal 12 al 15 settembre 2001

Attività sperimentale (1)

L’attività è stata condotta utilizzando file prodotti dalla Maillefer con il nome commerciale di ProFile. In particolare si è fatto riferimento al Profile avente una conicità pari al 4% di diversi diametri (fig. 3).

Fig. 3 ProFile di diametri diversi

La tecnica crown-down di preparazione canalare prevede che i ProFile siano soggetti a un moto verticale di “va e vieni” all’interno del canale per un tempo massimo di dieci secondi a strumento ed esercitando una pressione pari a quella che si esercita con una matita su un foglio; inoltre gli strumenti devono girare ad una velocità di rotazione il più possibile costante (un valore di riferimento di uso comune è pari a 250 rpm). Per un’esecuzione corretta di questa tecnica è necessaria quindi una macchina per endodonzia appositamente progettata in grado di mantenere costante la velocità dell’albero del motore elettrico impiegato per la messa in rotazione degli strumenti. La macchina che è stata utilizzata per il campionamento del momento torcente agente sui ProFile è la Tecnika, prodotta dalla ditta ATR e distribuita in Italia da SIMIT (fig. 4). Tale macchina è costituita da un sistema di controllo per la regolazione della velocità, che alimenta un motore elettrico in corrente continua il cui albero è collegato a quello di un contrangolo riduttore con rapporto di riduzione 1:16; gli strumenti vengono bloccati all’ estremità del contrangolo (comunemente chiamato manipolo). Il motore elettrico è del tipo in corrente continua, prodotto da ESCAP, con costante di coppia pari a 13,6 mNm/A e resistente alla temperatura di sterilizzazione in autoclave (di solito 135 °C). Tale motore viene alimentato attraverso un sistema di controllo che permette di mantenerne costante la velocità al variare delle condizioni di carico, cioè a seconda che il motore risulti più o meno frenato.











Sommario

Strumenti per il trattamento canalare

Attività sperimentale (1) (2) (3)

Risultati delle prove sperimentali

Commenti e Conclusione

Biografia