Questo sito contribuisce alla audience di

Analisi di strumenti per endodonzia - Conclusioni

Tesi di laurea dell'ingegner Lapo Vitali in "Analisi delle sollecitazioni torcenti in strumenti per endodonzia durante il trattamento canalare" presentata al XXX Convegno Nazionale AIAS tenutosi ad Alghero (SS) dal 12 al 15 settembre 2001

Il presente lavoro di acquisizione dell’andamento temporale del momento torcente agente sui ProFile durante l’intervento di trattamento endodontico, ha innanzitutto messo in evidenza due punti importanti. Il primo punto riguarda i valori massimi della coppia registrati utilizzando strumenti diversi impiegati nella sagomatura di uno stesso canale.

Come si evince dai grafici, i picchi del momento torcente sono dello stesso ordine di grandezza passando da un utensile all’altro; ciò implica che in un intervento ben eseguito gli sforzi dovuti alla sagomatura vengono ripartiti in misura analoga su tutti gli strumenti impiegati. L’ ottenimento di endogrammi simili per ciascun strumento è legato anche alla funzione di controllo di coppia presente nel sistema di controllo di Tecnika. Gli endogrammi sono stati infatti ottenuti impostando un segnale acustico al raggiungimento di un valore di coppia pari a 5 mNm. Quando l’operatore sforza gli strumenti avvicinandosi al valore limite impostato, comincia il segnale acustico fino a diventare di intensità massima una volta raggiunto il limite; l’operatore diminuirà quindi istintivamente la forza impiegata per riportarsi sotto il valore impostato. Il secondo punto riguarda i valori del momento torcente registrati nei diversi canali. E’ stato notato che gli endogrammi presentano all’incirca gli stessi picchi oltre che da strumento a strumento anche da canale a canale; in prima approssimazione è possibile quindi affermare che il momento torcente non risulta influenzato dalla geometria del canale radicale, avendo gli otto canali scelti per la sperimentazione, raggi e angoli di curvatura diversi tra loro.

Bibliografia

[1] Nardi E; Gambarini G; Tosti D; “Recenti applicazioni di leghe Ni-Ti in Endodonzia”; Odontostomatologia, 1993, pag. 1128-1132

[2] Cavalleri G; De Fazio P; Gerosa R; Menegazzi G; Salvinelli C; “Strumenti endodontici in Ni-Ti: prove comparative di due tipi di Ni-Ti files”; Giornale italiano di Endodonzia, 1996, pag. 6-11

[3] Blum JY; Cohen A; Machtou P; Micallef JP; “Analysis of forces developed during mechanical preparation of extracted teeth using ProFile NiTi rotary instruments”, International Endodontic Journal, 1999, pag. 24-31

[4] Corvi A., Magheri P., P.F. Porciani, “Analisi del comportamento a fatica di ProFile .04”, Atti del Simposio Applicazioni delle leghe NITi in campo medico: Stato dell’ arte in endodonzia, Catania 1999, pag.123-129.

[5] Waila H; Brantley W; Gerstein H; “An initial investigation of the bending and torsional properties of Nitinol root canal files”, Journal of Endodontics, 1988, pag. 346-351

[6] Laszkiewicz J; Gambarini G; “The effect of rotational speed on cyclic failure of ProFile .04 taper, nickel-titanium rotary instruments”; Journal of Evolutionary Dentistry, 1998, pag. 52-58

[7] Pruett JP; Clement DJ; Carnes DL Jr; “Cyclic fatigue testing of nickel-titanium endodontic instruments”; Journal of Endodontics, 1997, pag. 77-85

[8] Rowan MB; Nicholls JI; Steiner J; “Torsional properties of stainless steel and nickel-titanium endodontic files”; Journal of Endodontics,1996, pag. 341-345

[9] Wolcott J; Himel VT; “Torsional properties of nickel-titanium versus stainless steel endodontic files”; Journal of Endodontics, 1997, pag. 217-220

[10] Gambarini G; “Torsional and cyclic fatigue testing of ProFile Ni-Ti rotary instruments”; Journal of Evolutionary Dentistry, 1999, pag. 4-14











Sommario

Strumenti per il trattamento canalare

Attività sperimentale (1) (2) (3)

Risultati delle prove sperimentali

Commenti e Conclusione

Biografia