Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Cronologia degli automi e automi giocatori di scacchi.

    L’idea di costruire un individuo artificiale, dotato di movimento e autonomia nelle proprie azioni, non è certo un’idea degli ultimi secoli, né una conseguenza allo sviluppo dell’informatica e della robotica. Sin dai tempi della civiltà ellenica i tentativi di costruire un automa affascinarono l’uomo (e il termine stesso, automa, è proprio una parola greca dal significato di "colui che si muove da solo").

  • I sistemi bus per la domotica

    In una casa (o ufficio o azienda che sia) intelligente il requisito principale è che i vari componenti elettrici e elettronici sappiano dialogare tra di loro. Perché questa comunicazione avvenga in modo efficiente, ossia con la maggiore rapidità possibile, evitando ingorghi o perdite di informazioni, è necessario che vi sia una linea comune regolata da un dispositivo intelligente.

  • Von Neumann, biografia del teorico dei computer

    Janos Neumann, questo il suo vero nome, nasce a Budapest il 28 dicembre del 1903 da una ricca famiglia di banchieri ebraici. Nel 1911 entra nel Ginnasio Luterano e le sue capacità matematiche non passano inosservate così Laszlo Ratz, il prestigioso professore di matematica del ginnasio, si adopera affinché al giovane Jancsi non manchi un precettore privato universitario che lo segua e lo introduca a poco a poco nell'ambiente matematico.

  • L'Expo Internazionale di Aichi

    L’Expo Internazionale di Aichi, in Giappone, presenta in questi giorni le ultimissime novità nel campo della robotica. Se da un lato è notevole l’eco mediatica della fiera, con robot stravaganti quanto improbabili, dall’altro è di estrema importanza soffermarsi sulle varie tipologie di prototipi per avere una panoramica di quale siano i settori di ricerca più sviluppati.

  • Navigatore satellitare &co: il computer ci insegna la strada

    Il route finding, ossia la ricerca di un percorso ottimale, può avere due significati, uno concreto e uno figurato. Quello concreto ovviamente ogni qual volta si cerca la strada più breve per arrivare da un punto A ad un punto B. Quello figurato tutte le volte che da un problema di partenza si cerca di arrivare ad una soluzione, cercando la strategia migliore.

  • L'algoritmo OCR

    OCR è l’acronimo di Optical Character Regognition, riconoscimento ottico dei caratteri. Oggi si riferisce indistintamente a quelli che un tempo erano due diversi settori di ricerca, ossia l’acquisizione in un formato digitale dei caratteri scritti in modo “analogico” e il riconoscimento dei caratteri stessi in modo da essere tradotti in un formato ASCII o Unicode editabile da qualsiasi elaboratore.

  • Il gioco del tris

    Gioco del tris, filetto, tic tac toe sono alcuni tra i nomi del più popolare tra i giochi e due giocatori. Quante volte l’avremo improvvisato, con una rudimentale griglia a nove caselle schizzata su un ritaglio di carta, sulla formica del banco di scuola, sulla sabbia sotto l’ombrellone! Il gioco per eccellenza contro la noia dei momenti di pausa, che sembrerebbe basarsi esclusivamente sulla disattenzione dell’avversario.

  • Reti neurali

    Il termine “reti neurali” lascia intuire fin dall’inizio che lo scopo originario degli studi di connessionismo era quello di modellare il funzionamento reale dei neuroni all’interno del cervello umano. Sebbene ancora oggi si sia enormemente lontani da un simile obiettivo, tuttavia questa ricerca ha permesso di sviluppare un paradigma computazionale alternativo a quello usuale basato su una sequenza di istruzioni, che fu introdotto da Von Neumann, sul quale si basano la maggior parte degli elaboratori oggi esistenti.

  • Accoona e i motori di ricerca "intelligenti"

    L’idea di progettare un computer in grado di interpretare il discorso umano, come già detto altrove, non è fine a sé stessa. Sviluppare la capacità intellettiva del linguaggio, analizzare in modo automatico la semantica, ha una ricaduta diretta anche in uno degli strumenti più comuni al giorno d’oggi tra gli utenti web: i motori di ricerca.

  • Dalla pascalina all'ENIAC

    Il più antico sistema, poco tecnologico ma molto pratico, per eseguire operazioni sono state le dita della mano. Non a caso infatti il termine “digitale” deriva proprio dal latino “digitus”, ossia dito.