Questo sito contribuisce alla audience di

Mourinho non ha scuse, Ibra non si vende, Motta vuole la Nazionale

Mourinho non ha scuse, la Champions è alla portata dell’Inter. Assente giustificato il giorno del raduno, il presidente Massimo Moratti ha salutato ieri la squadra in partenza per Los Angeles e ne ha[...]

Mourinho non ha scuse
Mourinho non ha scuse, la Champions è alla portata dell’Inter. Assente giustificato il giorno del raduno, il presidente Massimo Moratti ha salutato ieri la squadra in partenza per Los Angeles e ne ha approfittato per mettere in chiaro alcuni punti. «Non voglio alibi, non siamo così distanti dalle altre squadre europee: per vincere non ci sarà bisogno di alcun miracolo. Speriamo solo che il Real non ingrani subito». E in Italia come andrà? «Dal Milan che ha perso Kakà ci si può aspettare di tutto nel bene e nel male – spiega il presidente – la Juve è e sarà una squadra molto competitiva». Per quanto riguarda il mercato, infine, «Ibrahimovic non sarà venduto perché per lui abbiamo chiesto una cifra troppo alta, mentre attenzione a Deco e Carvalho, a determinate condizioni potrebbero diventare acquisti sbagliati. Per adesso mi aspetto molto da Balotelli e Santon, oltre che da Milito e Thiago Motta».

Proprio i due neoacquisti ieri hanno rilasciato le loro prime dichiarazioni da nerazzurri: l’argentino ha sottolineato la novità dei metodi di allenamento di Mourinho, mentre il brasiliano, che erediterà il numero 8 da Ibrahimovic, ha manifestato il proprio interesse a far parte della Nazionale di Marcello Lippi.

Intanto Marco Branca ha confermato come il problema principale dei campioni d’Italia in questo momento sia vendere: «Abbiamo offerte per Rivas, per Vieira, per Mancini – ha detto - ma una parte fondamentale dei trasferimenti è l’ok del giocatore, che spesso manca». Sul fronte acquisti, il dirigente nerazzurro ha evidenziato che «i nostri obiettivi sono noti, per comprare faremo anche l’impossibile: c’è ancora tempo».

Infine il ds della Sampdoria Marotta non ha escluso un passaggio di Cassano in nerazzurro: «Hanno tanti giocatori che potrebbero interessarci – ha affermato - se ci arrivasse una richiesta sicuramente ne parleremmo».

Mourinho non ha scuseMourinho non ha scuseMourinho non ha scuseMourinho non ha scuse

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Ariannamistrini

    13 Jul 2009 - 14:52 - #1
    0 punti
    Up Down

    Mou ha già incominciato a fare scintille in vista del prossimo scudetto…iniziamo bene! Secondo me se lo giocheranno i nero azzurri e i bianconeri e visto che su lottomatica si può già scommettere, mi sa proprio che farò la mia prima puntatina 2009/2010!

Le categorie della guida