Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Ipnosi e musicoterapia

Domanda

Sono Bruno Daniele, guida in musicoterapia e cromoterapia su supereva, mi interessa conoscere il tuo parere in merito agli stati di coscienza no ordinari raggiungibili mediante l'asacolto guidato di musiche ed il possibile rapporto tra musicoetrapia ed ipnosi

Risposta

Ciao Bruno
ti premetto che non sono esperto nel settore specifico della musicoterapia. In linea di principio direi che è completamante plausibile che la musica possa avere un potenziale terapeutico. Non solo per il generico effetto catartico riconosciuto da Aristotele in poi all'arte, e neppure per le sole , pur importanti, intuizioni freudiane sul ruolo della sublimazione, ma per le sperimentalmente dimostrabili possibilità dirette di accesso dell'esperienza di ascolto all'emisfero destro che recepisce ed elabora questa percezione. Ciò apre teoricamente un mondo di possibilità all'intervento, tramite musica, sull'inconscio dell'ascoltatore, ciò ovviamente nel bene e nel male, placando o eccitando.
Credo sarebbe opportuno compiere studi mirati con una rassicurante metodologia scientifica e i frutti non tarderebbero ad arrivare.
La mia impressione (poco documentata) è che ci sia ancora molta improvvisazione e poco rigore in un settore assai stimolante e fecondo.
Mi piacerebbe poterci lincare reciprocamente che ne pensi?
Ciao Massimo

sen*** - 21 anni e 10 mesi fa
Registrati per commentare