Questo sito contribuisce alla audience di

Iridologia Bio-Energetica: cos'è?

Sono onorato di presentare l'introduzione di un importante capitolo: Iridologia Bio-Energetica, facente parte del gran libro dell'Iridologia, preparata dal dott. Lucio Birello ricercatore iridologo da oltre venti anni.

Un organismo vivente é frutto del sinergismo fra materia ed energia. Nell’uomo possiamo identificare tre strutture fondamentali: il corpo fisico, l’energia vitale, la psiche.

IlCorpo Fisico, ponderale, è costituito dai vari elementi chimici (Ca, C, H, Fe, Na, K, Mg, ect.) ricavati dalla terra, dove queste posseggono determinate caratteristiche fisico-chimiche.

L’Energia invece, determina la capacità vitale della struttura fisica, modificando le caratteristiche degli elementi che la compongono. Tali elementi vengono sottratti alle forze ordinatrici terrestri (che predispongono la materia ad assumere uno stato di minimo dispendio energetico) ed assumono caratteristiche diverse, determinate dalle forze che agiscono su di loro: si dispogono quindi in forma di cristalli se sottoposti alle sole forze terrestri, diventano materia vivente se sottoposti a quell’insieme di forze, diverse dalla forza gravitazionale della terra, identificate con il nome di energia vitale. Ne risulta una struttura con caratteristiche diverse dalla somma delle caratteristiche chimico-fisiche dei singoli costituenti.

Nell’uomo dobbiamo poi considerare una terza componente determinante per lo stato di salute o malattia:
La Psiche, potente energia in grado di influenzare tutte le funzioni di un organismo. Quando vogliamo studiare un organismo vivente e non un cadavere, dobbiamo valutare le varie componenti che ne determinano lo stato funzionale: MATERIA-PSICHE-ENERGIA.

L’iridologia si presta in modo ottimale a tale studio, in quanto va ad osservare una struttura biologica vivente nel pieno della sua attività. Sappiamo infatti che l’iride è l’unica struttura organica non ricoperta da membrane e basta un piccolo ingrandimento per poter osservare i tessuti che la compongono nel pieno svolgimento delle loro funzioni vitali.

A livello irideo siamo in grado di studiare in maniera ottimale questi fenomeni in quanto possiamo osservare le tre componenti della vita (materia, energia, psiche) nel loro sinergismo d’azione, tanto che il Dr. Siegfried Rizzi, nostro Maestro di iridologia, soleva evidenziare “il sottile brivido che pervade il ricercatore iridologo nel momento in cui, osservando l’iride, avverte lo svilupparsi dei più profondi collegamenti della vita”.

L’iridologia classica ha privilegiato lo studio della componente fisica, organica, mentre con l’iridologia bio-energetica cerchiamo di ottenere informazioni sullo stato psico-energetico del soggetto esaminato. Per ottenere queste informazioni applichiamo all’iridologia le conoscenze della Psicologia secondo Freud, Jung ed Assaioli e della Medicina Tradizionale Cinese (in attesa che la scienza medica avanzi in questo settore) la filosofia che meglio definisce i rapporti fra l’uomo vivente e le energie terrestri e cosmiche.
Segue la seconda parte.
.



Link correlati