Questo sito contribuisce alla audience di

Gioventura Piemontèisa in Consiglio regionale

L'Ufficio di presidenza e la Conferenza dei capigruppo hanno incontrato una delegazione del Movimento Gioventura Piemontèisa.

gioventura piemonteisa Il 9 novembre 2010 presso la sala Viglione di Palazzo Lascaris una delegazione di Gioventura Piemontèisa, movimento che dal 1994 lotta per restituire “al Piemonte e ai Piemontesi la dignità e l’orgoglio della propria lingua”, è stata ricevuta dall’Ufficio di Presidenza e dalla Conferenza dei capigruppo del Consiglio Regionale.

La delegazione del movimento per l’identità della minoranza linguistica piemontese, rappresentato da Roberto Arnolfo e Carlo Comoli, è stata ricevuta dal presidente del Consiglio Regionale Valerio Cattaneo, dal vicepresidente Riccardo Molinari, i componenti dell’Ufficio di Presidenza Gianfranco Novero e Tullio Ponso, l’assessore regionale al Bilancio Giovanna Quaglia, e da altri consiglieri regionali.

I rappresentati di Gioventura Piemontèisa hanno messo in evidenza l’urgenza di un’adeguata politica linguistica per il Piemontese che “è la seconda lingua minoritaria d’Europa, la prima d’Italia, e quindi necessita di un riconoscimento ufficiale come in Catalogna e in altre regioni europee, quale unica via per la valorizzazione non solo della lingua ma anche della cultura piemontese”. Tali politiche di salvaguardia dell’identità del popolo piemontese e del suo idioma dovrebbero essere prese sia a livello regionale, sia a livello nazionale.

Invece il Presidente Valerio Cattaneo, ha evidenziato i pregi della legge regionale n. 11 del 7 aprile 2009 denominata Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico del Piemonte, in quanto “atto di grande attenzione maturato attraverso l’unanime consenso dei gruppi consiliari, legge di tutela e valorizzazione del patrimonio linguistico del Piemonte che è stata purtroppo dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale”.

Per saperne di più:
Gioventura Piemontèisa ricevuta in Consiglio Regionale per l’ufficializzazione della lingua piemontese
La Gioventura Piemontèisa ricevuta in Consiglio regionale

Ultimi interventi

Vedi tutti