Questo sito contribuisce alla audience di

Wikileaks: Berlusconi e le feste selvagge

Gli italiani su internet in queste ore alla ricerca delle prime rivelazioni di Wikileaks sui segreti diplomatici.

titel der spiegel In queste ore anche gli italiani, così come milioni di persone in tutto il mondo, vanno alla ricerca su internet dei documenti segreti del Dipartimento di Stato americano che verranno pubblicati su Wikileaks .

Sono il New York Times, The Guardian, El Pais a pubblicare le prime indiscrezioni di quello che è stato battezzato come l’undici settembre della diplomazia (parole del Ministro Frattini) perché si annunciano rivelazioni non solo “piccanti” ma anche “pericolose”.

Tanto che la Procura di Roma ha comunicato che verranno valutati eventuali reati.

Queste prime anticipazioni arrivano anche, secondo indiscrezioni che circolano in rete, da un’edizione speciale del settimanale tedesco Der Spiegel che sarebbe in vendita nelle edicole a Basilea in Svizzera intitolato “Rivelato”.

E’ chiaro che le prime ricerche degli italiani siano rivolte ai “segreti diplomatici” di Berlusconi, poiché nella copertina dell’edizione svizzera (vera o falsa?) del settimanale tedesco appare anche il suo volto accompagnato dalla scritta “feste selvagge”.

Ma il premier italiano non è solo. Si trova in copertina insieme ad altri undici potenti del mondo accompagnati da pungenti didascalie.

In questi minuti le rivelazioni si rincorrono su internet che offre la possibilità anche agli italiani di navigare liberamente in cerca di informazioni in tempo reale.

Informazioni che probabilmente verrebbero “truccate” o non riportate dai (alcuni) telegiornali televisivi.

Ultimi interventi

Vedi tutti