Gli articoli

L’articolo è la parte variabile del discorso che accompagna il nome e serve a precisarlo meglio. Gli articoli determinativi (il,lo,la,i gli, le) indicano persone, animali, cose precise,[...]

L’articolo è la parte variabile del discorso che accompagna il nome e serve a precisarlo meglio.
Gli articoli determinativi (il,lo,la,i gli, le) indicano persone, animali, cose precise, determinate.
Gli articoli indeterminativi (un, uno, una) indicano persone, animali, cose generici, indeterminati.
Hanno solo il singolare.
Gli articoli partitivi (del, dello, della, degli, delle) indicano una parte indeterminata di un tutto.
Si usano per fare il plurale degli articoli indeterminativi.

Le preposizioni
Le preposizioni servono a collegare e stabilire un legame tra due parole e a introdurre i complementi indiretti.
Si distinguono in:
- preposizioni semplici : di, a, da, in, con, su, per, tra, fra;
- preposizioni articolate quando alla preposizione semplice si unisce l’articolo determinativo.
Preposizioni improprie
Quando alcune parti del discorso (avverbi, aggettivi, participi9 sono unite a un nome o a una pronome per introdurre un complemento hanno la funzione di preposizioni improprie.
Possono essere preposizioni improprie: davanti, dietro, sopra, sotto, dentro, fuori, accanto, intorno, insieme, oltre, prima, poi, tranne, lungo, vicino, lontano, secondo, durante.

Le congiunzioni
Le congiunzioni sono parti invariabili del discorso che collegano due frasi oppure due parole.
Le congiunzioni sono coordinative se uniscono due parole o due frasi che hanno la stessa importanza: sono subordinative se collegano due frasi ponendone una in dipendenza dall’altra.

Gli avverbi e le locuzioni avverbiali
Gli avverbi sono parti invariabili del discorso che accompagnano un verbo, un aggettivo o un altro avverbio per specificarne il significato.
Possono essere:
- di modo: bene, male, volentieri, adagio, gentilmente (derivano da un aggettivo con l’aggiunta del suffisso – mente)
- di luogo. Qui, qua, lì. Là, su. giù, davanti, dietro, sopra, sotto, fuori, dentro, vicino, lontano…
- di tempo . oggi, domani, ieri, adesso, poi, prima, dopo, subito, ancora, quando, ora…
- di quantità: poco, tanto, troppo, niente, molto assai, nulla….
- di negazione/affermazione : no, non, nemmeno, si, certo, certamente, già, sicuro….
Le locuzioni avverbiali sono espressioni formate da più parole che hanno la stessa funzione dell’avverbio.

EsercizioSottolinea in rosso le locuzioni avverbiali e in blu gli avverbi.
- Il serpente si nascose in un batter d’occhio
- Prima lavo le mani, poi mi siedo a tavola
- Per fortuna ho portato la borraccia con un po’ d’acqua
- Il ladro è scappato, ma non è andato molto lontano.
- Jacopo, quando scende le scale, fa i gradini a due a due.

Peeplo Search

Vuoi inserire la Search di Peeplo sul tuo sito ?

Provala subito!

Ultimi interventi

Vedi tutti