Questo sito contribuisce alla audience di

Il primo amore ( G. Leopardi)

Datazione : composto a Recanati dal 14 al 16 dicembre

Contenuto : il poeta rievoca la sua prima esperienza amorosa, i pensieri ed i sentimenti che si avvicendarono in lui, mentre l’immagine della donna amata gl’impediva di prendere sonno durante la notte che precedette il giorno della partenza di lei dalla casa paterna, le voci ed i suoni che all’alba segnarono quella partenza, la sopraggiunta malinconia, la scontentezza di se medesimo, il suo momentaneo disinteresse per gli studi fino allora tanto diletti.
Rivolgendosi infine alle nobili anime del cielo, le chiama a testimonianza della purezza del suo amore che continua ad alimentarsi del ricorso.
Metro: terza rima.
Analisi : nel dicembre del 1817 Gertrude Cassi maritata Lazzeri, cugina di Monaldo, fu ospite alcuni giorni di casa Leopardi.
Nelle Memorie del primo amore Giacomo ha narrato con apparente distacco le sue vicende d’animo legate alla rapida storia di quella passione.
Nel caldo della malinconia nacquero anche i versi che furono successivamente rielaborati per l’edizione bolognese del 1826; altri ritocchi furono apportati al testo per l’edizione fiorentina del 1831.
L’elegia, abilmente intessuta di reminiscenze letterarie, mostra nel leopardi una viva e diretta partecipazione alla vicenda sentimentale e la sua capacità, come nelle Memorie, di analizzarsi, ma difetta di una autentica ispirazione poetica.
Troppo immediato, troppo scoperto è il lato autobiografico perché possa annullarsi o risolversi nella memoria fantastica e quindi nel ritmo della poesia.
Non vi mancano tuttavia similitudini ed immagini pregevoli.
Una lettura attenta, puntuale del testo può condurre alla scoperta di altri momenti felici, senza però sovvertire il giudizio ricorrente nella critica che sconfina il valore dell’elegia entro i limiti di un documento della formazione dei moduli lirico psicologici del giovanissimo poeta.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati