Questo sito contribuisce alla audience di

Tanabata Matsuri.

Come ogni anno, nel mese di luglio, non posso fare a meno di pensare alla festa tradizinale più bella di tutto il Giappone: Tanabata Matsuri (la festa delle stelle). Ne abbiamo già parlato qualche anno fa, ma vediamo di approfondire con qualche curiosità la parte culturale di questo evento.

Come gran parte delle tradizioni giapponesi anche questa festa ha origini dalla cultura cinese ed attraverso i secoli è diventata una festa giapponese in tutto e per tutto.

La tradizione narra che a due amanti, separati dalla via Lattea, è concesso d’incontrarsi una sola volta l’anno, la notte del 7 luglio, ma se in cielo dovessero esserci delle nuvole i due non potranno incontrarsi fino all’anno seguente.

In questa notte la gente scrive frasi augurali su strisce di carta colorata che poi appende a fusti di bambù posti sull’uscio di casa od in terrazzo.

Generalmente i festeggiamenti durano 4 o 5 giorni (la durata ed il periodo di festeggiamento varia a seconda della città e della regione) e per le vie cittadine si respira aria di festa.

Striscioni colorati, pupazzi enormi realizzati con la carta di mille colori sgargianti, bancarelle di ogni tipo e profumi invitanti fanno capolino da ognidove per festeggiare l’evento. A tutto ciò aggiungiamo musica allegra e celebrazioni simboliche.

A Sendai (capitale sovrana di questo Matsuri), la festa delle Stelle ricorre in agosto anzichè in luglio. Centinaia di festoni di carta decorano le strade e subito dopo la mezzanotte del 5 agosto, magnifici fuochi d’artificio colorano il cielo notturno dell’estate.