Questo sito contribuisce alla audience di

Il Corpo sa tutto di Banana Yoshimoto.

Nuovo libro per Banana Yoshimoto, autrice contemporanea ormai famosa in tuttto il mondo. In questo libro troviamo tredici racconti. Conflitti drammatici, traumi psichici, nodi apparentemente insolubili si sciolgono sotto un raggio di intuizione illuminante, permettendo ai personaggi di uscirne salvi ed arricchiti.












I racconti di Il corpo sa tutto propongono l’arduo percorso dal dolore alla guarigione attraverso una gamma sorprendente di modulazioni.

Il corpo (e la psiche) al centro di questi racconti è così attaccato al dolore da opporsi alla guarigione, fino a che la liberazione, ad un tratto, si fa strada accarezzando la mente ed alleggerendo il peso della carne.

Ad ostacolare la guarigione a volte è solo la paura di nuovi dolori, di altri ostacoli.

In “Barche” un trauma infantile ha bloccato la memoria della protagonista, cancellando il ricordo di un’esperienza dolorosa. La chiave della liberazione è nascosta nello stesso luogo dove giace imprigionato il ricordo del trauma.

Il tema della memoria e del trauma riaffiora in “Farfalla nera”: una giovane donna rivive un’esperienza infantile quando, durante la separazione dei genitori, la madre ubriaca coinvolge le figlie in un party nel giardino. Banana racconta l’atmosfera disperata ed euforica di questa festa improvvisata con accenti di realismo carveriano per lei insoliti.

In “Le dita verdi”, dall’atmosfera fiabesca, una nonna chiaroveggente insegna alla nipote il linguaggio delle piante, che è quello della cura e dell’amore.

“I fiori ed il temporale”, ambientato in Italia tra Sicilia e Toscana, tratta della contiguità tra la felicità e il dolore. Per uno dei personaggi, dietro un momento di gioia e spensieratezza è in agguato un’esperienza di lutto. Accettare il distacco della morte significa abbandonare la dimensione dell’infanzia ed entrare nella maturità.

Toni tra il gotico e il dark in “La mummia”, un racconto attraversato dall’ombra di un serial killer, che si trasforma in un’inattesa e toccante love story.

In questi racconti si avvicendano personaggi, storie e ambienti diversi, in paesi esotici o luoghi quotidiani che formano un caleidoscopico paesaggio del Giappone, realistico e insieme visionario, doloroso e vibrante di ottimismo.

Traduzione: Giorgio Amitrano
Collana: I Canguri
Pagine: 144
Prezzo: Euro 10,00