Questo sito contribuisce alla audience di

Giorni Giapponesi.

Angela Terzani Staude è nata nel 1939 a Firenze da genitori tedeschi. È cresciuta in Italia e ha studiato a Monaco. Dal 1972 ha vissuto con il marito e i due figli in Asia: Singapore, Hong Kong, Pechino, Tokyo, Bangkok e India. Ritroviamo parte della sua vita nelle pagine di questo libro.

«Al Giappone non avevamo mai pensato perché in qualche modo era come fuori
dell’Asia che c’interessava, ma per poter prendere una decisione basata su dati concreti andammo a passare due settimane a Tokyo.

Tornammo scioccati. Pochi giorni ci erano bastati per capire che il Giappone non era certo un paese in cui uno sogna di vivere. Ci rendevamo però conto che il Giappone è anche un paese in cui sarebbe opportuno vivere perché quanto vi accade determinerà in qualche modo il nostro futuro e quello dei nostri figli.»

Frutto di cinque anni intensi di vita, lavoro ed esperienze, il diario giapponese di Angela Terzani Staude offre la straordinaria opportunità di osservare «dall’interno» i complessi meccanismi della società nipponica contemporanea, di tentare di scoprire cosa si nasconde sotto un’apparenza tanto affascinante quanto impenetrabile.

I piccoli e grandi problemi della vita quotidiana si alternano ai momenti «ufficiali», i viaggi nei luoghi della natura e della storia alle
frequentazioni di quelli di potere, in una sorta di avvincente vagabondaggio
nello spazio e nel tempo, tra continue scoperte, incontri, visite, letture,
felici intuizioni e riflessioni profonde.

La cultura, l’organizzazione, la mentalità, il comportamento, tutto ciò che fa della società giapponese un modello di straordinaria efficienza, ma anche d’inquietante desolazione, rivive in queste pagine che hanno la qualità rara di dischiuderci un mondo per molti aspetti ancora inesplorato.

Edizioni TEA su licenza Longanesi

Pag. 336

Euro 8,00