Questo sito contribuisce alla audience di

Dicono di lui in Italia , interviste tratte dal quotidiano "La Repubblica XL" settembre 2005

Jovanotti “Johnny Depp è la perfetta rappresentazione del pirata moderno: mi piacerebbe essere come Jack Sparrow de La maledizione della Prima Luna. E poi ha lavorato con i registi che ammiro di[...]


Jovanotti

“Johnny Depp è la perfetta rappresentazione del pirata moderno: mi piacerebbe essere come Jack Sparrow de La maledizione della Prima Luna. E poi ha lavorato con i registi che ammiro di più: Terry Gilliam, Jim Jarmusch, Tim Burton.

Aggiungeteci che è l’interprete del mio film di culto, Dead Man.

Quello che me lo rende anche più simpatico è l’attenzione che ha per il mondo dei bambini: l’ha portata sul grande schermo con sensibilità e poesia.”

Fabio Canino

“Piace a tutti per almeno tre motivi: primo, è bravo e sfuggente e la bellezza proprio questo deve essere: inafferrabile.

Se sei troppo esposto prima o poi le falle si scoprono.

Secondo, è come il nero, si mette su tutto. Va bene per qualsiasi genere di film, la sua è una bellezza sospesa nel tempo, né classica, né moderna.

Terzo, in quella generazione di belli di cui fa parte (Brad Pitt Keanu Reeves), è il più bravo e quello che ha fatto le scelte più coraggiose, come il travsetiso di Prima che sia notte, ruolo decisamente forte per un sex symbol.”

Violante Placido

“Amo Johnny Depp, senza riserve.

Dal mio punto di vista, il suo fascino maschile è pari al suo carisma di attore: è uno di quei casi in cui si è bellissimi e bravissimi allo stesso tempo.

E poi ha toccato due estremi: ha avuto la sua parte dannata e l’ha vissuta tutta, fino in fondo. Dopo ha scelto la famiglia, i figli, uno stile equilibrato.

Magari tra cinque anni cambierà di nuovo tutto, ma intanto….”

Dolce&Gabbana

” A noi Johnny Depp piace perchè è favoloso, ironico.

Sicuramente nel suo caso è l’ironia la marcia in più: gli conferisce una sensualità e un’umanità senza pari, sullo schermo e fuori.

Lo abbiamo conosciuto di persona e possiamo dire che è bellissimo, ma di una bellezza discreta, mai sopra le righe. Ti colpisce perchè è intelligente, brillante e spiritoso.

Sono queste caratteristiche a renderlo così irresistibile. Fa bene a interpretare personaggi che gli consento di sfoderare la sua autoironia. Si vede benissimo che a prendersi in giro si diverte come un matto. E fa divertire il pubblico.

Ci vine in mente il pirata de La maledizione della Prima Luna: finge di essere un pò sciocco e imbranato, assolutamente inaffidabile. Ma poi si scopre che la realtà è molto diversa dall’apparenza.

Lo sceglieremmo volentieri come testimonial. Bello com’è, sarebbe l’interprete perfetto del nostro stile, che non è solo lusso, ma soprattutto voglia di piacersi e di viziarsi. E in questo Johnny è un vero esperto”

Linus

“Credo che abbia due o tre caratteristiche fondamentali, sa di essere simpatico e di piacere sia al pubblico maschile che a quello femminile, cosa molto rara.

Del resto, lo amano anche i bambini: penso a La maledizione della Prima Luna, a Neverland, per non parlare di Edward mani di forbice.

A me in particolare piace in versione Donnie Brasco e Blow: versatilità pura.

E poi credo che la cura e l’abilità nel discernere ruoli e film sia davvero il grande spartiacque nella carriera di un attore. Ha provato anche a fare la rockstar e il chitarrista…

Per fortuna almeno in quello non ha eccessivamente brillato, giusto per dimostrare che la perfezione non esiste. Altrimenti sarebbe scattata un’invidia pazzesca per lui.

Sicuramente è uno dei miei candidati in caso di reincarnazione. Per la simpatia e la fiducia.

Mia moglie viene sempre con me al cinema se c’è lui, non so se per il film o per altri motivi….”


Giorgio Pasotti

“Johnny Depp piace a tutti perchè sa affrontare con la stessa efficacia ruoli difficili e divertenti. E poi è indiscutibilmente bello e di certo questa è una cosa che aiuta quando fai l’attore.

Ma se devo esprimere un giudizio su di lui, preferisco astenermi. Non mi fa impazzire.

E’ vero, è dotato della giusta versatilità, ma mi chiedo se cimentarsi con i ruoli sempre al limite non sia una scappatoia, un caricare l’esagerazione.

Mi piacerebbe vederlo confrontarsi con ruoli più canonici, di uomini normali, perchè secondo me è in questi casi che si capisce se un attore è bravo veramente”

Maya Sansa

“Non ci sono attori geniali, ma film geniali. Avere l’intuito e la fortuna di capire dove si aggira il genio, è la prima dote per un attore.

Johnny Depp è di buone capacità e di bell’aspetto, ma il segreto del suo fascino sta nell’originalità delle sue scelte, nell’immagine coerente con l’aspetto stralunato dei personaggi che ha interpretato.

Non è un sex symbol che sfida gli uomini, anzi, tende a dare di sé sul piano sentimentale un’imagine appassionata, con la sua famiglia, un suo equilibrio, una sua identità.

Perciò per la Francia e l’Europa è una specie di eroe romantico.

L’ho visto lavorare sul set de La maledizione della Prima Luna: è disincantato, disponibile, per niente tormentato quando lavora.

E’ uno che si diverte, che ride molto, che non si prende troppo sul serio. Ed è bravissimo nell’avere la supervisione su certi film di cassetta di cui è protagonista.”

Eva Henger

” Non impazisco per Johnny Depp. Non credo che sia così bello come dice la gente. Un attore bello e affascinante è Gérard Depardieu, non lui.

Però Johnny Depp non si rende mai antipatico ed ha avuto la capacità di trasformarsi.

Nei film, come nella vita, è passato dal ruolo trasgressivo a quello buffo. Proprio come ho fatto io. Dopotutto, un pò ci assomigliamo.”

Silvio Muccino

” Credo che il fascino di Johnny Depp non sia costruito a tavolino. Come attore fa parte di quella ristretta cerchia di divi che si lanciano in progetti non garantiti, opere prime, assurdi sotto il profilo commerciale.

L’impressione che da, è che se ne freghi del successo: e per questo, il successo puntualmente gli arriva.

E poi non assomiglia per niente ad un divo hollywoodiano: ha hobby che coltiva in privato, come la pittura e la musica, e questo distacco dall’ossessione dell’immagine lo rende intrigante, perchè impossibile da incasellare in uno schema.

Ha la presenza fisica per essere amato da un pubblico ampio, ma anche la fortuna di incarnare un ” tipo” che non ha molti precedenti.

Non è un contemporaneo, né un malaedetto alla James Dean: è più leggero, divertente, ironico. E non è un furbo: dà quello che è e quello che ha, ed è per questo che non sbaglia un colpo.”

Jasmine Trinca

” Se penso a Depp mi viene subito in mente il connubio con Tim Burton: personaggi come Edward mani di forbice o Ed Wood.

E’ un’alcimia perfetta, uno di quei rari, fortunati casi in cui ci si nobilita a vicenda.

Lo stesso si può dire delle sue collaborazioni con altri visionari come Terry Gilliam o Jim Jarmusch.

Di Johnny non amo invece l’immagine dello ” zingaro rmantico ” di Chocolat e Don Juan de Marco: mi sembra il suo lato meno interessante e, nel suo “maledettismo”, il più convenzionale: ” maledetto” era uno come Steve Mc Queen, uno che ha fatto i conti con la vita in tutt’altra maniera…

Girano voci curiose sul suo conto, per esempio che abbia accettato di girare La Maledizione della Prima Luna per farlo vedere ai suoi figli. Non so se sia vero, ma questo niente-divismo-tanta-vita-privata è la cosa che fa più colpo sull’immaginario collettivo.”

Francesco Morace

“Johnny Depp è un personaggio originale, unico, innovativo, che piace a tutti perchè segna la diversità del quotidiano senza essere né irraggiungibile né populista.

In più è anche bello, che non guasta. E’ il sogno di una diversità né troppo snob né troppo trasgressiva.”

Morgan

” E’ un bravo attore, niente da eccepire. Riesce a essere simpatico e dramatico, sa addatarsi a ruoli molto diversi, copre fasce di gradimento e di mercato molto assortite.

Questa superiorità assoluta rispetto agli altri, però, io non la vedo. Il mio attore preferito era e resta Cary Grant.”


Cesareo (Elio e le storie tese)

” A me piace soprattutto il suo volto, capace di sembrare sempre giovane ( anche se mi chiedo cosa gli succederà una volta che sarà invecchiato).

E poi ha sempre avuto la lungimiranza di scegliere film e registi che mettono in mostra il suo talento, da Edward mani di forbice a La maledizione della Prima Luna.

Non resta mai imprigionato in un personaggio preciso, in un ruolo che può essere fondamentale per la carriera di un attore ma che, nello stesso tempo, rischia di incastrarlo, come è accaduto a Keanu Reeves con Matrix.”

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • robie_deppy

    06 Sep 2009 - 13:15 - #1
    0 punti
    Up Down

    Beh tutti quanti hanno detto molte cose belle su di lui ma x quanto riguarda eva henger gerard depardieu mi è molto simpatico ma nn puo’ certo essere piu’ bello e piu affascinante di johnny depp e cmq secondo me in fatto di uomini ha prp dei brutti gusti…

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti