Questo sito contribuisce alla audience di

Moratti è un disco rotto?

Inizio subito col dire che all’inizio di questo post avrei dovuto mettere il faccione di Moratti. Ma ormai mi urta talmente tanto il solo avere davanti la faccia e i dentoni di quest’uomo che[...]

logo juve

Inizio subito col dire che all’inizio di questo post avrei dovuto mettere il faccione di Moratti. Ma ormai mi urta talmente tanto il solo avere davanti la faccia e i dentoni di quest’uomo che non me la sono sentita di fare una ricerca immagini su google del presidente dell’Inter.

Oggi, come al solito, ha ripetuto il solito refrain da disco rotto che da mesi ci propinano lui e Tronchetti Provera. Al news magazine interista “La Gazzetta dello Sport” ha detto per l’ennesima volta che: “è stato giustamente tolto alla Juventus ed è stato assegnato a chi è arrivato subito dietro”.

Quando lo diceva l’ex capo della Telecom ho soprasseduto. In questo caso no. Loro cercano di gabbare chi ascolta facendo il parallelo con le finali olimpiche dei 100 metri. Peccato che l’esempio centri come il cavolo a merenda.

a) Dalle intercettazioni sta chiaramente venendo fuori che:
- i componenti della ridicola associazione a delinquere lavoravano ognuno per i cavoli suoi;
- peggio ancora, tutte le pratiche che hanno contestato a Moggi venivano compiute anche dal compianto presidente dell’Inter Giacinto Facchetti, l’unica differenza sono le SIM svizzere, ma non c’è alcuna prova seria che Moggi le abbia date agli arbitri.

b) L’esempio più calzante è quello dello scudetto non assegnato al Torino. In quel caso non venne assegnato. E visto che in tutte le sentenze sportive si parlava di campionato falsato, la soluzione più sensata sarebbe stata questa. Peccato che l’allora presidente della FIGC fosse un noto tifoso interista, avvistato recentemente a Madrid.

c) Se proprio deve fare il paragone sballato dei 100 metri, dovrebbe anche precisare che il terzo classificato, e primo dei non squalificati - perché allora non uscirono intercettazioni sui suoi uomini -, telefonava allo starter per dirgli di fare un po’ di finte, per poi dare il segnale della partenza solo dopo avergli strizzato l’occhio…

Ultimi interventi

Vedi tutti