Questo sito contribuisce alla audience di

I passaggi più importanti della lettera di Andrea Agnelli

Il sunto della lettera del nuovo presidente della Juve più qualche commento

foto andrea agnelli sornione Premessa: Andrea Agnelli mi piace. Mi piaceva la scelta all’inizio - perché voleva dire che la famiglia aveva deciso di metterci la faccia -, e mi piace ancora più adesso perché ha dimostrato oltre alla classe quel certo killer instinct che serve ai comandanti della barca. Non ha esitato ha silurare Medici, uomini delle lavagnette e compagnia cantante. Persino Bettega.

Perché ritengo importante questo segnale? Perché sta facendo sapere al mondo che lui è pronto a tutto per la Juve e che sa mordere e mordere forte. E quindi sono passati i tempi dell’organizzatore dei tornei di tennis e dell’uomo delle lavagnette che quando alzano la voce non li ascoltava nessuno…

Ma continuando così rischio di perdere di vista il punto. La lettera inviata ai tifosi mette in chiaro alcune cose. Primo “l’acquisto più importante della Juventus 2010-2011 è senz’altro Giuseppe Marotta, uomo di calcio”, e non fatemi aggiungere altro sull’assenza di uomini di calcio nel vecchio organigramma della Juve.

Secondo. A Gigi Del Neri “spetterà il delicato compito di riportare cultura e disciplina sportiva nello spogliatoio” - e qui dice con eleganza che hanno preso Del Neri per riportare l’ordine, visto che l’anno scorso lo spogliatoio sembra il Bounty prima dell’ammutinamento.

Terzo. I rivali sono distanti, ma con “un percorso complesso”, “professionalità e passione saremo in grado di costruire una squadra capace di vincere contro qualunque avversario” - ovvero con qualche magheggio di Marotta per vendere e comprare giocatori, più il riportare ordine nello spogliatoio si potrà vincere contro ogni squadra.

La cosa più interessante è alla fine perché Andrea Agnelli scrive: “sono in vigile attesa di conoscere le decisioni definitive della giustizia sportiva che dovrà dimostrare, di essere uguale per tutti in qualsiasi momento storico. Ecco perché farò sempre sentire la voce della Juventus in FIGC, in Lega Calcio e in ogni altra sede” - leggi anche in tribunale se occorre.

Ai posteri l’ardua sentenza…

Ultimi interventi

Vedi tutti